Articoli

“Cesena capitale del cibo di strada” aveva titolato anni fa in una sua rubrica, Carlo Petrini, presidente internazionale di Slow Food e un motivo c’era ed ancora oggi c’è. 

Dal 2001 (con dodici edizioni) Cesena ospita il Festival internazionale del cibo di strada, senz’altro la kemesse più prestigiosa dedicata allo street food. Ideato dal compianto Gianpiero Giordani, dirigente Confesercenti e Fiduciario Slow Food.

Il Festival con il passare degli anni ha visto aumentare la sua popolarità ed il gradimento del pubblico, subendo numerosi tentativi di imitazione e creando quello che viene definito “fenomeno street food”.

Il Festival Internazionale del Cibo di Strada di Cesena si distingue per la qualità delle offerte gastronomiche e per la presenza di coloro che si possono definire “storici artigiani” del cibo di strada, senza dubbio nell’ambito di questo tipo di eventi quello di maggiore importanza. 

Quest’anno il Festival Internazionale del Cino di Strada di Cesena si è svolto dal 4 al 6 ottobre 2019 nelle centralissime piazza del Popolo e piazza della Libertà calamitando nei tre giorni della manifestazione oltre 100mila visitatori.

Novità di questa edizione è stata il “Premio Gianpiero Giordani” suddiviso in due categorie: miglior cibo di strada italiano e miglior cibo di strada estero.

Il Consorzio della Focaccia di Recco, per la prima volta a Cesena, si è immediatamente aggiudicato il Premio Gianpiero Giordani per la migliore proposta di cibo di strada italiano con la sua focaccia col formaggio mentre la Ravioleria Sarpi di Milano, rappresentando l’antica cucina della Cina, con i ravioli di manzo, si è aggiudicata il premio per la migliore proposta per la cucina di strada estera.

Giuria composta da 8 esperti e presieduta da Vittorio Castellani (Chef Kumalè) e contava sulla presenza di giornalisti tra cui Licia Granello de “La Repubblica, Pina Sozio curatrice della Guida Street Food del Gambero Rosso e Luca Toni fiduciario Slow Food Cesena.

Naturalmente grande soddisfazione da parte di tutti gli associati del Consorzio della Focaccia di Recco per un successo che vede la Focaccia di Recco essere premiata quale miglior cibo di strada italiano per il 2019.

“Alla giuria abbiamo semplicemente raccontato la storia della nostra focaccia – dicono i recchesi – la sua tradizione, la sua semplicità e di quanto sia ancorata al suo territorio. Recco è la città della Focaccia col formaggio ed il suo Consorzio con orgoglio ne porta fama e notorietà nel mondo.

Un ringraziamento alla Città di Cesena, al suo Sindaco e a Confesercenti per la grande ospitalità riservata alla delegazione della Liguria, rappresentata da Recco, con la sua famosa focaccia, come tutti al Festival dicevano. 

I vincitori delle due categorie: Lucio Bernini per il Consorzio della Focaccia di Recco e la delegazione cinese.

Per info:

Bernini Daniela
Consorzio della Focaccia di Recco col formaggio
Ufficio Stampa e Relazioni Esterne
Recco (GE) via XXV Aprile 14
Tel.: 0185730748 – 3357274514
[email protected]

Visita il sito del Consorzio: https://www.focacciadirecco.it/

Una magnifica scoperta all’insegna dei prodotti tipici, dei sapori e delle pietanze tradizionali della Sardegna

Qualche giorno fa, abbiamo ricevuto un invito da SARDO’ – Sardinian Street Food per una degustazione dei loro prodotti. Abbiamo mangiato molto bene ed ora siamo qui a raccontarvi di seguito la nostra esperienza.

Un’insegna, con un logo che non si può non notare! Trovate il loro unico punto vendita in Piazza Argentina, 4 a Milano. Ottimo il posizionamento: strategico per il flusso costante di persone data la vicinanza con Corso Buenos Aires (una delle vie dello shopping della città meneghina) e per la super vicinanza (pochi metri) con la fermata metropolitana MM1 LORETO (linea rossa).

L’ingresso di SARDO’

Una volta arrivati, il nostro sguardo si è focalizzato sull’ingresso del locale dove risaltano due pannelli che ben illustrano i prodotti offerti ed anche il procedimento con cui vengono preparati. Molto interessante!

Cominciando a fare qualche fotografia di contesto, siamo stati individuati dallo staff che subito ha domandato se fossimo i ragazzi del Cibonauta…Super ingaggiati! Il personale di SARDO’ è stato fin da subito molto educato, disponibile e sopratutto empatico. Non è da tutti!

Molto interessante il racconto della storia di questa realtà e della valorizzazione del territorio Sardo attraverso i suoi prodotti. Tutto esclusivamente prodotto in Sardegna e importato nella città Meneghina.

Sardò nasce nel 2014 da due soci, Andrea Pusceddu e Vincenzo Vignone, uniti dal sogno di raccontare l’amore e le tradizioni culinarie della propria terra: la Sardegna. Far conoscere le sue materie prime, le sue eccellenze e le sue ricette in Italia e all’estero.

Cit. SARDO’ – http://www.sardostreetfood.it

Arriviamo alla parte più interessante: cosa abbiamo mangiato!
A parte due birre Ichnusa non filtrate, belle fresche, abbiamo assaggiato:

  • Pane Guttiau
    • snack di pane CARASAU in olio EVO e sale
  • Culurgiones
    • raviolo tipico sardo ripieno di patate e formaggio pecorino
  • Panada
    • tortino salato ripieno
  • Carasino
    • roll di pane CARASAU (più unico che raro!)

i nostri scatti fotografici…

CLICCA QUI
PER LE DESCRIZIONI DEI PRODOTTI

Noi del Cibonauta ci torneremo di sicuro, ci siamo trovati molto bene. siamo soddisfatti e piacevolmente sorpresi per tutto ciò che abbiamo potuto degustare. Grazie Sardò per questa gustosa esperienza!!!

SICURAMENTE DA PROVARE!

Sardò Piazza Argentina, 4, 20131 Milano MI
TEL: ‎+39 02 3653 9570 – [email protected]

Rombano i truck e le padelle degli chef stellati: IV edizione dell’Europa Street Food Festival di Pesaro

Da venerdì 22 a domenica 24 giugno, dalle 17 alla mezzanotte, il lungomare di Pesaro torna a riempirsi di gusto per la IV edizione dell’“Europa Street Food Festival”, il primo grande evento marchigiano, a ingresso gratuito, dedicato al variegato e ricco mondo del cibo di strada dove prelibatezze italiane e internazionali, piatti gourmand dal dolce al salato, si vestono a tema per incontrare la praticità dello street food.

Decine di truck provenienti da tutta Italia, le cucine itineranti provenienti dall’estero, i cooking show dei migliori chef d’Italia e della Regione, i laboratori gastronomici, gli approfondimenti su gusto e alimentazione, presentazioni di libri, concerti e un appetitoso omaggio a Gioachino Rossini, nell’anno delle celebrazioni per il suo 150° anniversario dalla morte, lungo 600 metri. Questi gli ingredienti dell’edizione 2018 di un evento capace di affermarsi, in pochi anni, come punto di riferimento nazionale per gli appassionati di street food e in grado di richiamare decine di migliaia di visitatori nella sua tre giorni.

Un pubblico entusiasta e qualificato, pronto e desideroso di assaggiare l’esperienza gastronomica unica, innovativa e smart proposta dai truck. Perché street food, oggi, significa una cucina veloce, economica, trendy e, soprattutto, gourmet.

Lo testimonieranno gli chef che si alterneranno sul palco principale dell’evento, collocato a pochi passi dalla celebre Sfera di Armando Pomodoro, che campeggia al centro del lungomare pesarese, in un piazzale della Libertà ridisegnato dalle geometrie di una cucina a vista di design. Un trono in cui si alterneranno chef del calibro di Stefano Ciotti (ore 18, venerdì 22 giugno), chef del ristorante Nostrano di Pesaro, una stella Michelin o di Errico Recanati (ore 19.30, domenica 4 giugno), chef del ristorante Andreina di Loreto, una stelle Michelin.

A loro e agli altri grandi ospiti dell’“Europa Street Food Festival” il compito di raccontare come la cucina gourmet possa essere anche “street” e possa, nel 2018, raccontare i lasciti di Gioachino Rossini, celebre compositore e appassionato ed eccelso gourmand, e presentarli in chiave 4.0, con gli occhi contemporanei della cucina italiana. Novità della IV edizione è, infatti, il coinvolgimento di tutti i partecipanti alla kermesse, al tema “rossiniano” proposto dalla città natale del Compositore e dall’organizzazione dell’evento per onorare il 150° anniversario della morte di Rossini. È così che i visitatori, in ogni truck potranno vedere, imparare a conoscere e assaggiare i piatti ideati ad hoc dagli chef di strada seguendo e studiando l’eredità di gusti, materie prime e ingredienti che resero grande il “Cigno” anche in ambito gastronomico.

Per districarsi nell’onda di gusto dell’ “Europa Street Food Festival” i visitatori potranno muoversi all’interno di tre aree tematiche: l’area “Truck Food Italia” collocata nel lungomare Nazario Sauro e in piazzale della Libertà; l’area “Street Food Europa” in viale Trieste e l’area “Eventi” in piazzale della Libertà nella quale si svolgeranno allo scoccare di ogni ora, dalle 18 alle 22, cooking show, presentazioni di libri di cucina, dimostrazioni di bartender, e talk show.

Previsto anche il “Corso di cucina a 4 mani”, sabato 23 giugno, dalle 10 alle 12, insieme a Alessandro Conte, cooking coach chef e Annalisa Calandrini, naturopata e food blogger (posti limitati. Per info e iscrizioni: [email protected])

A tenere incollati con il naso all’insù sarà un fuoriclasse del mondo dell’intrattenimento legato all’enogastronomia: Federico Quaranta, autore e conduttore Rai, storico presentatore di Decanter di Radio 2 e protagonista di La Prova del Cuoco e Linea Verde di Rai 1.

Presenti anche le aree Kids in Viale Trieste (zona giochi Viale Zara) e Concerti alla “Palla” di Pomodoro.

COSA POTRETE ASSAGGIARE:

Ecco alcuni cibi che troverete all’ESFF: tortelli di zucca, calamari, zucchine, spiedini di pesce, dolci siciliani, dolci dal Belgio, gaufre, sapori dalla Grecia, paella spagnola, carne argentina, salumi toscani, lampredotto, trippa fiorentina, ribollita, arrosticini, prodotti tipici abruzzesi, paella, fritto catalano, pulled porn, sandwich, costolette di maiale, brisket, olive vegan, bombetta, hamburger, panini di Parma, gnocco fritto, tigelle, panzerotti pugliesi, olive all’ascolana, fritto misto all’ascolana, pizza, panini vegani e vegetariani, torta fritta, puccia salentina, anche vegana, rustico salentino, pasticciotto leccese.. e tanto altro. Non mancheranno le migliori birre artigianali italiane e marchigiane e le specialità ceche. Novità 2018 anche grandi prodotti gourmet da tutto il mondo come i formaggi francesi.

PROGRAMMA

Venerdì 22.06.2018
Ore 18:00 Stefano Ciotti, Ristorante il Nostrano, Pesaro (una stella Michelin) – “Rossini meat balls”
A seguire: Conservatorio Rossini- Cerimonia di apertura
Ore 19:00 Dear Food insieme a Elisa Prioli Foodblogger & Sommelier “La ricetta che ti manca”
Ore 20:00 Marco Veglió, Ristorante il Galeone, Fano – Raffaele Papi, sommelier dell’associazione AISM Urbino – “Rossini Mare e Terra”
Ore 21:00 Maestro Pasticcere Andrea Urbani – Accademia Maestri Pasticceri Italiani www.ampiweb.it / www.guerrino.it – “Dolcezze sinfoniche rossiniane”
Ore 22:00 Roberto Dormicchi, Triglia di Bosco: “Rossini e Il panino gourmet” (battuto di filetto di marchigiana, fegato d’oca, salsa madera e tartufo nero)

Sabato 23.06.2018
Dalle 10:00 alle 12:00 Corso di Cucina a 4 Mani! Impasti free from! Un menù libero da glutine, lattosio o allergeni. Con il Cooking Coach Chef Alessandro Conte e la Naturopata Food Blogger di Amarsicucinandosano Annalisa Calandrini. Costo di partecipazione 40€ a persona posti limitati (info: [email protected])
Ore 18:00 – Il panino di Gioachino – presentato da Carlo Betti de Il Furgoncino chef truck
Ore 19:00 – Annalisa Calandrini – Food Blogger e Naturopata https://amarsicucinadosano.wordpress.com: “Mangiare a colori in modo sano per nutrire i nostri sensi”
Ore 20:00 Giuliano Pediconi “Il pane” – maestro panificatore presenta “La Filiera Attiva Mazì”
Ore 21:00 chef pizzaiolo Luciano Passeri vincitore Cuochi d’Italia programma condotto da Alessandro Borghese “La piZza Rossini a 4 mani” Associazione Cuochi Italiani
Ore 22:00 Alessandro Bonjo Bartumioli – bartender “Cocktail gourmet: dal Gioacchino dedicato a Rossini in poi.. l’arte della cucina liquida”

Domenica 24.06.2018
Ore 18:00 Federico Delmonte, Ristorante Acciuga, Roma – “Le due insalate”
Ore 19:00 Daniele Patti de Ristorante Lo Scudiero, Pesaro – “La cucina del Cigno di Pesaro”
Ore 19:30- Enrico Recanati – Ristorante Andreina, Loreto (una stella Michelin) – “Rossini a 360 (tutto in una sfera)”
Ore 20:00 chef pizzaiolo Fabio Lopez pizzaiolo calabrese – “LaPIZZA&FAMIGLIA”
Ore 21:00 – Luca Zanchetti, Osteria Zanchetti, Fossombrone – “ Il filetto alla Rossini, crudo a modo mio”
Ore 22:00 – Francesco Falasconi- campione del mondo sculture di ghiaccio “Ice evolution” spettacolo
Conservatorio Rossini – cerimonia di chiusura

La manifestazione, ingresso gratuito, ha il patrocinio del Comune di Pesaro e della CNA di Pesaro e Urbino.

Maggiori informaizoni: Europastreetfoodfestival.com