Articoli

Ingredienti per 2 persone

200g Spaghetti al nero di seppia5/6 Foglie di menta
400g Vongole veraci1 Spicchio d’aglio
200g Rana pescatrice a bocconciniOlio evo q.b
5 Tarallini piccantiSale q.b
1 Limone 1 🍷 di vino bianco
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 25 min
Costo: medio

Procedimento

Mettere a spurgare le vongole veraci in acqua e sale e tagliare a bocconcini la rana pescatrice rimuovendo la pelle. Pulire un dente d’aglio e in una ciotola sbriciolare i taralli piccanti, grattugiare un limone e aggiungere un trito fine di menta fresca.

In una padella scaldare un filo d’olio evo insieme allo spicchio d’aglio, rimuoverlo una volta imbiondito e versare le vongole. Far cuocere con coperchio per qualche minuto finchè non si aprono. Rimuovere il guscio dai frutti lasciandone qualcuno per guarnire e conservare la loro acqua filtrandola dalle impurità.

Mettere da parte i frutti di mare e la loro acqua e in padella versare un filo d’olio e aggiungere la rana pescatrice, far rosolare per qualche minuto, calare anche le vongole, qualche foglia di menta e sfumare con un bicchiere di vino bianco. Lasciar cuocere circa 5 minuti.

Calare la pasta in acqua portata a bollore, regolare di sale e lasciar cuocere. Scolare al dente e saltare in padella aggiungendo un mezzo mestolo di acqua di cottura e un filo d’olio evo. Impiattare rifinendo con il trito di taralli, limone e menta e qualche fiocchetto di burrata fresca.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

200g SpaghettiPeperoncino q.b
2 spicchi d’aglioZenzero q.b
100 ml PannaOlio evo q.b
100g Parmigiano ReggianoSale q.b
Difficoltà: facile
Preparazione e cottura: 15 min
Costo: basso

Procedimento

Mettere a bollire dell’acqua in una pentola e grattugiare dello zenzero e tenere da parte.

In un pentolino scaldare la panna e il parmigiano fino ad ottenere una fonduta omogenea.

In una padella scaldare 4/5 cucchiai di olio evo e aggiungere due spicchi d’aglio e il peperoncino, soffriggere e aggiungere un metolo di acqua calda, lasciar cuocere per circa 4 minuti.

Calare gli spaghetti e regolare di sale. Scolare al dente e saltare in padella aggiungendo un mestolo di acqua di cottura e un filo d’olio evo in aggiunta.

Servire creando un nido di spaghetti, aggiungere la fonduta di parmigiano reggiano e un pizzico di zenzero.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

200g Spaghetti7/8 noci
1 spicchio d’aglio1 Broccolo
Filetti di Alici sott’olioOlio Evo q.b.
Olive taggiascheSale q.b.
Capperi
Difficoltà: facile
Preparazione e cottura: 30 min
Costo: basso

Procedimento

Rimuoviamo il gambo dal broccolo e laviamo il resto accuratamente. Mettiamo sul fuoco una pentola con abbondante acqua, da portare ad ebollizione.

Schiacciamo uno spicchio di aglio, tritiamo a coltello i capperi, le olive e le noci (grossolanamente). Teniamo tutto separato.

Rosoliamo lo spicchio di aglio in padella con dell’olio Evo. Insaporiamo con i capperi, le olive e i filetti di alici sotto olio (in precedenza sgocciolate). Lasciamo soffriggere per qualche minuto e nell’attesa immergiamo i broccoli nell’acqua che bolle.

Scoliamo i broccoli ed insieme alle noci li facciamo saltare in padella con il nostro soffritto. Prepariamo gli spaghetti, cuocendoli nell’acqua di cottura dei broccoli. Scoliamo la pasta al dente e saltiamo in padella aggiungendo un mestolo di acqua di cottura e un filo d’olio evo.

Serviamo creando un nido di spaghetti al centro e rifinendo con un filetto di alice e una noce. Il piatto è pronto.

Buon appetito Cibonauti!

Ingredienti per 2 persone

Sugo di pomodoro: 33cl Acciughe a filetti
Olive taggiaschePan grattato q.b.
CapperiAceto Bianco
Olio Evo q.b.1 Arancia
1 spicchio d’aglioSale q.b.
Foglioline di menta
Difficoltà: facile
Preparazione e cottura: 30 min
Costo: basso

Procedimento

Tritiamo i capperi, le olive e i filetti di alici e conserviamoli in ciotole separate. Mettiamo a bollire l’acqua per gli spaghetti in una pentola.

Rosoliamo in una padella l’aglio con un filo di olio Evo. Raggiunta la doratura, aggiungiamo i capperi, le olive ed un cucchiaio di aceto bianco. Dopo 5 minuti versiamo il sugo di pomodoro.

In attesa che il sugo sia pronto, aromatizziamo il pan grattato, versandolo in un padellino dove abbiamo soffritto le alici tritate con un filo d’olio Evo. 5 minuti ed il pan grattato sarà pronto.

Controlliamo l’acqua degli spaghetti, aggiungiamo un pizzico di sale grosso quando bolle. Poco dopo immergiamo gli spaghetti.

Manteniamo il sugo in cottura a fiamma bassa. Scoliamo gli spaghetti al dente ed amalgamiamoli insieme al nostro sugo. Creiamo un nido di spaghetti, rifiniamo con le olive e i capperi, un filetto di alice, il pane tostato a cascata, una grattugiata di scorza di arancia e una fogliolina di menta.

Buon appetito Cibonauti!

Ingredienti per 2 persone

200g Spaghetti500g Cicale di mare
1/2 Litro di salsa di pomodoro2 Carote
1 Gambo di sedano1 Cipolla
1 LimoneVino Bianco
Sale e pepe q.b.Olio Evo
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 1h
Costo: medio

Procedimento

Prendiamo le nostre cicale di mare. Le laviamo e le puliamo. Un paio vanno tenute da parte, intere. Con l’aiuto di un coltello o delle pinze da cucina, estraiamo la polpa dai carapaci delle altre cicale di mare. Non buttiamo le teste e le code.

Prendiamo le nostre verdure e le tritiamo grossolanamente. Tagliamo anche qualche scorza di limone.

Posizioniamo un pentolino per il brodo sul fuoco. Aggiungiamo un filo d’olio Evo e prepariamo un soffritto a base di carote, sedano, cipolla, scorze di limone, teste e code delle cicale di mare e un mestolo di sugo di pomodoro.

Versiamo acqua nella pentola del brodo per 3/4 e lasciamo scaldare. In un’altra padella capiente, con un filo d’olio Evo, facciamo imbiondire un dente d’aglio e la polpa di cicale. Alziamo la fiamma e sfumiamo con un bicchiere di vino bianco. Disponiamo gli spaghetti direttamente in padella e aggiungiamo poco alla volta il nostro brodo.

Portiamo a cottura i nostri spaghetti, come se stessimo cucinando un risotto, e stando attenti ad ottenere un sugo roseo e cremoso.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Uno Spaghettone che cattura la vera essenza del mare!


Oggi vi proponiamo una ricetta super deliziosa: spaghettoni risottati ai frutti di mare con mazzancolle reali.
Sapori del mare…andiamo a vedere come procedere!

INGREDIENTI (per 2 persone):

  • spaghettoni 200 g
  • n°6 mazzancolle reali o gamberoni
  • vongole Veraci 200 g
  • cozze 300 g
  • sugo di pomodoro 33 cl.
  • prezzemolo q.b
  • sale q.b
  • olio Evo q.b
  • n°1 spicchio d’aglio
  • n°1 bicchiere di vino bianco

PROCEDIMENTO:

Iniziamo pulendo accuratamente le cozze, sgusciamo 4 delle 6 mazzancolle (conserviamo i gusci e le teste) e mettiamo le vongole veraci in abbondante acqua con sale a spurgare.

Fatte queste semplici operazioni possiamo procedere facendo aprire le cozze e le vongole in una padella con abbondante acqua. Utilizziamo un coperchio per velocizzare la cottura (meno di 10 minuti).
Nel frattempo prendiamo un pentolino, versiamo un filo di olio Evo e aggiungiamo i gusci e le teste dei nostri crostacei, facciamo cuocere per qualche minuto e completiamo aggiungendo un pò di pomodoro, prezzemolo e due bicchieri d’acqua. Regoliamo di sale e schiacciamo il preparato per ottenere il massimo del sapore. Conserviamo solo il brodo ottenuto.

Appena cotti i frutti di mare, conserviamo un po dell’acqua e rimuoviamo gran parte dei gusci conservandone qualcuno per l’impiattamento finale.

Saltiamo le mazzancolle, le cozze e le vongole in una padella capiente con un filo di olio EVO e uno spicchio d’aglio tritato. Sfumiamo con un buon bicchiere di vino bianco.
A questo punto andiamo a risottare la nostra pasta! Buttiamo in padella i nostri spaghettoni e li portiamo a cottura aggiungendo man mano un mestolo del nostro brodo. Una volta pronti, aggiungiamo un po di prezzemolo finemente tritato.

Il piatto è pronto, guarniamo a piacere con i nostri crostacei e i frutti di mare.

Buon Appetito Cibonauti!

VISITA LA NOSTRA GALLERY E SCOPRI GUSTOSE E STUZZICANTI PROPOSTE!

Un primo piatto per le occasioni speciali!

Oggi peccato di Gola! Andiamo a vedere come preparare questo primo piatto di mare dai sapori delicati e raffinati.

Ingredienti (per 2 persone):

  • spaghetti alla chitarra 200 gr.
  • mazzancolle 300 gr.
  • scampi 200 gr. o 4 scampi
  • burrata 250 gr.
  • 200 gr. di datterini freschi
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 rametto di rosmarino
  • scorza di limone
  • pepe nero q.b
  • sale q.b
  • olio Evo q.b

Procedimento:

Iniziamo sgusciando accuratamente le mazzancolle e gli scampi e mettiamo a bolllire l’acqua in una pentola, dove cuoceremo i nostri spaghetti. A seguire riscaldiamo un filo d’olio con uno spicchio d’aglio che andremo a rimuovere non appena doratosi. A questo punto caliamo i crostacei (conserviamo due scampi sgusciati crudi) e sfumiamo dopo pochi minuti con un bicchiere di vino bianco.

Aggiungiamo un rametto di rosmarino, i datterini freschi, un mestolo di acqua. Regoliamo di sale e lasciamo cuocere per circa 7 minuti a fuoco vivo. Ora il nostro sugo è pronto, buttiamo la pasta!
Nell’attesa ci dedichiamo alla burrata tagliandola in due metà e andiamo a creare due quenelle (con il supporto di due cucchiai).
Non ci resta che tagliare la scorza di un limone e servendoci di un tagliere e un coltello prepariamo delle striscioline sottili che andranno a decorare il nostro piatto.

Scoliamo la pasta quando al dente e saltiamola in padella con il sugo aggiungendo un po’ d’acqua di cottura e un filo d’olio Evo.
Il piatto è finalmente pronto e possiamo servire creando delle trecce di spaghetti. Completiamo guarnendo con la quenelle di burrata al centro ricoprendola poi con la cruditè di scampi, scorza di limone ed un trito di pepe nero.

Buon appetito CIbonauti!

 

VISITA LA NOSTRA GALLERY E SCOPRI GUSTOSE E STUZZICANTI PROPOSTE!

Cremosità, sapidità, croccantezza, un piatto completo e di gran gusto!

Cari cibonauti oggi si fa sul serio: “Linguine su crema di patate rosse al timo con alici del Cantabrico, olive nere, basilico, zenzero e granella di pistacchi”.   La nostra ricetta unisce il cremoso di una vellutata di patate rosse al timo con delle splendide alici del Cantabrico pronte a far scivolare gli spaghetti alla velocità della luce!

Ingredienti:

  • Linguine
  • alici sott’olio 
  • patate rosse (2/3 per porzione)
  • timo
  •  basilico
  • zenzero
  • olive nere
  • pistacchi

Andiamo ora vedere quali sono i passaggi per realizzare questo goloso primo piatto!

Procedimento:

Come prima operazione, sbucciamo e tagliamo a dadini le nostre patate rosse e le facciamo cuocere in acqua salata con un rametto di timo per circa 20 minuti.

Una volta cotte, le frulliamo aggiungendo un po’ di acqua di cottura per ottenere una vellutata e procediamo facendo soffriggere in una padella un filo d’olio evo e uno spicchio d’aglio.

Soffritto l’aglio lo togliamo per aggiungere le alici sott’olio, le olive nere e qualche foglia di basilico e facciamo cuocere per pochi minuti.

Adesso che il condimento è pronto possiamo mettere a bollire dell’acqua in una pentola e tritare i pistacchi nell’attesa che bolla. Siamo pronti per colare gli spaghetti e completata la cottura, scoliamo al dente e saltiamo in padella a fuoco alto per una manciata di secondi.

Impiattiamo creando una base di vellutata di patate, adagiamo sopra un nido di spaghetti e guarniamo con una rosellina di alice, olive nere, foglioline di basilico, grattugiata di zenzero e la granella di pistacchi.

Il piatto è pronto, buon appetito Cibonauti!

VISITA LA NOSTRA GALLERY E SCOPRI GUSTOSE E STUZZICANTI PROPOSTE

 

Quando un semplice spaghettone diventa un piatto di prima classe!


Oggi cari lettori andremo a vedere come preparare gli spaghettoni con i gamberi utilizzando una ricetta dal fascino esclusivo, semplice da preparare e dalle mille sfumature!

Ingredienti:

  • Gamberi rosa o rossi freschi (300gr x porzione)
  • Spaghettoni
  • Aglio
  • Olio
  • Uova (1 x porzione)
  • Pepe bianco
  • Erba cipollina
  • Limone

Procedimento:

Iniziamo la preparazione sgusciando i gamberi, li tagliamo a dadini per ottenere una battuta e mettiamo a marinare col succo di limone per circa 20 minuti.

Possiamo ora occuparci della crema d’uovo, utilizziamo il tuorlo dell’uovo versandolo in una ciotola e mescoliamo lentamente aggiungendo un pizzico di sale e otteniamo una crema.

Adesso procediamo mettendo a bollire l’acqua in una pentola, caliamo gli spaghettoni e regoliamo di sale.

Mentre lasciamo cuocere la pasta, prendiamo uno spicchio d’aglio, lo tritiamo finemente e poi lo versiamo in una padella insieme ad un’abbondante filo d’olio extravergine di oliva. Scaldiamo il tutto facendo soffriggere l’aglio per pochi minuti e aggiungiamo un mezzo mestolo di acqua di cottura, in questo modo ,eviteremo di far bruciare l’aglio e potremo saltare la pasta ottenendo la mantecatura migliore.

Scoliamo al dente gli spaghettoni e li saltiamo in padella con l’olio e l’aglio per poche decine di secondi.

E ora…. Passiamo all’impiattamento!

Aiutandoci con un coppa pasta creiamo una tartare con la battuta di gamberi e sopra adagiamo il nido di spaghettoni aglio e olio. Completiamo versando sulla pasta la crema d’uovo, una spolverata di pepe bianco e uno stelo di erba cipollina.

Buon appetito Cibonauti!

 

VISITA LA NOSTRA GALLERY E SCOPRI GUSTOSE E STUZZICANTI PROPOSTE