Articoli

Ingredienti per 2 persone

200g Fettuccine 250g Zucca
2 fette spesse di Speck1 Provola
100 ml Panna fresca 2 bicchieri di Latte
1 noce di Burro1 bicchiere di Vino bianco
Olio Evo q.b.Sale q.b.
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 40 min
Costo: medio

Procedimento

Lavare la zucca e tagliarla in cubetti delle stesse dimensioni. Affettare lo speck servendoci di un tagliere e di un coltello a lama lunga. Ridurre la provola in dadini.

Cuocere la zucca in una padella riscaldata con un filo di olio extra vergine d’oliva, rosolare e sfumare con un bicchiere di vino bianco. Dopo circa 5 minuti aggiungere un mestolo d’acqua, regolare di sale e fare cuocere per circa 20 minuti. Completata la cottura frullare con un mixer la zucca fino ad ottenere una crema omogenea.

Scaldare in un padellino un cucchiaio di olio evo e fare soffriggere lo speck. Quando il salume sarà croccante rimuovere dal fuoco e aggiungere l’olio di cottura alla zucca.

Per realizzare la fonduta di provola versare in un pentolino 2 bicchieri di latte, la panna e scaldare il tutto. Travasare il composto in una bastardella, aggiungere la provola riscaldata a bagnomaria e mescolare con una frusta. Da ultimo aggiungere il burro. Cuocere le fettuccine in abbondante acqua salata. Scolare al dente e mantecare in padella con la crema di zucca per qualche minuto.

Impiattare creando un nido di pasta e aggiungendo in punta lo speck croccante e qualche colata di fonduta di provola a guarnire.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

200g Paccheri 160g Tonno
2 Tuorli d’uovo Parmigiano Reggiano q.b.
Pecorino q.b. Pepe nero q.b.
Olio Evo q.b.
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 40 min
Costo: medio

Procedimento

Sbattere in una ciotola capiente i 2 tuorli d’uovo, i grani di pepe nero tritati, un pizzico di sale, il parmigiano e il pecorino. Mescolare quanto basta per ottenere la cremosità desiderata.

Cuocere i paccheri in una pentola con abbondante acqua salata. Scolare al dente.

Far saltare il tonno in una padella antiaderente con un filo di olio extra vergine di oliva.

Aggiungere nel tegame la pasta al dente e fare insaporire.

Togliere la padella dal fuoco e cospargere i paccheri con la crema preparata. Guarnire con grani di pepe nero e tonno sfilacciato.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

200g Orecchiette150g Salsiccia
1 fascio Cime di rapa 1 dente Aglio
Olio Evo q.b. Sale q.b.
Peperoncino in polvere q.b.
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 40 min
Costo: medio

Procedimento

Lavare accuratamente le cime di rapa ed eliminare i gambi. Separare la polpa della salsiccia dalle budella e sbriciolarla.

Soffriggere in padella la salsiccia con un filo di olio Evo. Fare bollire le cime di rapa in abbondante acqua, scolare dopo 3 minuti circa e conservare l’acqua di cottura.

Saltare in padella con un dente di aglio tritato le verdure, aggiungere un mestolo di acqua di cottura, salare e lasciare cuocere per circa 10 minuti. Ultimata la cottura frullare metà dei nostri ortaggi fino ad ottenere un composto cremoso.

Cucinare le orecchiette nella stessa acqua di cottura delle cime di rapa.

Scolare la pasta e saltarla in padella insieme alla crema, aggiungere le cime di rapa e la salsiccia tenute da parte. A piacere aggiungere un filo di olio Evo e il peperoncino.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

200g Calamarata150g Salsiccia fresca
15 Asparagi 1 Porro
1 Bicchiere di vino bianco 300 ml Olio di semi di girasole
Parmigiano Reggiano grattugiato q.b. Olio Evo q.b.
Farina 00 q.b.Sale q.b.
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 40 min
Costo: medio

Procedimento

Lavare accuratamente gli asparagi e rimuovere i gambi. Eliminare le budella dalla salsiccia fresca e sbriciolarla.

Scaldare in una padella un filo di Olio Evo, aggiungere la salsiccia e gli asparagi. Rosolare per qualche minuto per poi sfumare con un bicchiere di vino bianco. Regolare di sale e lasciare cuocere per circa 10-12 minuti.

Tagliare il porro in dischi molto sottili e infarinare con farina di tipo OO. Scaldare in una padella antiaderente l’olio di semi di girasole e soffriggere il porro finché non diventa dorato. Toglierlo dal fuoco e asciugare bene con carta assorbente.

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata e scolare al dente. Saltare in padella insieme al composto di salsiccia e asparagi, mantecare aggiungendo un mestolo di acqua di cottura, un filo d’olio Evo e una manciata di Parmigiano Reggiano.

Impiattare disponendo in alto gli anelli di porro fritto.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

200g Penne10 Asparagi
3 Fette di pancetta100g Parmigiano Reggiano grattugiato
Olio Evo q.b.Sale q.b.
Difficoltà: facile
Preparazione e cottura: 40 min
Costo: medio

Procedimento

Lavare accuratamente gli asparagi, separando le cime dai gambi. Conservare quest’ultimi. Tagliare le fette di pancetta a dadini.

In una pentola portare a bollore l’acqua, successivamente immergere i gambi degli asparagi, salare e lasciare cuocere.

In una padella capiente scaldare un filo di olio Evo, aggiungere la pancetta e fare soffriggere. Aggiungere le cime degli asparagi, un mestolo di acqua di cottura e lasciare sul fuoco per 7-8 minuti circa.

Frullare con un mixer i gambi degli asparagi, insieme ad un mestolo di acqua di cottura, un filo d’olio Evo e una manciata di parmigiano reggiano. Cuocere la pasta nella stessa acqua dei gambi degli asparagi.

Scolare al dente e saltare in padella con la crema di asparagi. Aggiungere, a piacere, acqua di cottura e Parmigiano Reggiano.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

200g Trofie 300g Totani piccoli del Mediterraneo
1 dente d’Aglio 1 bicchiere Vino bianco
Prezzemolo q.b. Pomodorini q.b.
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 40 min
Costo: medio

Procedimento

Lavare i totani sotto abbondante acqua fredda corrente e pulirli. Adagiare su un tagliere il pesce e, servendoci di un coltello a lama lunga, tagliarlo grossolanamente.

Scaldare, in una padella capiente, un filo di olio Evo e aggiungere il dente d’aglio.

Una volta dorato rimuovere l’aglio e aggiungere i totani. Ricoprire il pesce con del prezzemolo tritato e far saltare per circa 5 minuti a fuoco vivo.

Sfumare i totani con un bicchiere di vino bianco. Aggiungere i pomodorini tagliati e fare cuocere, a fuoco medio, per 10 minuti.

Versare le trofie nella pentola con il sugo e fare cuocere per 5 minuti. Se necessario aggiungere qualche bicchiere di acqua calda. A fine cottura mantecare con un filo di olio Evo e, a piacere, guarnire con prezzemolo fresco tritato.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Un primo piatto per le occasioni speciali!

Oggi peccato di Gola! Andiamo a vedere come preparare questo primo piatto di mare dai sapori delicati e raffinati.

Ingredienti (per 2 persone):

  • spaghetti alla chitarra 200 gr.
  • mazzancolle 300 gr.
  • scampi 200 gr. o 4 scampi
  • burrata 250 gr.
  • 200 gr. di datterini freschi
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 rametto di rosmarino
  • scorza di limone
  • pepe nero q.b
  • sale q.b
  • olio Evo q.b

Procedimento:

Iniziamo sgusciando accuratamente le mazzancolle e gli scampi e mettiamo a bolllire l’acqua in una pentola, dove cuoceremo i nostri spaghetti. A seguire riscaldiamo un filo d’olio con uno spicchio d’aglio che andremo a rimuovere non appena doratosi. A questo punto caliamo i crostacei (conserviamo due scampi sgusciati crudi) e sfumiamo dopo pochi minuti con un bicchiere di vino bianco.

Aggiungiamo un rametto di rosmarino, i datterini freschi, un mestolo di acqua. Regoliamo di sale e lasciamo cuocere per circa 7 minuti a fuoco vivo. Ora il nostro sugo è pronto, buttiamo la pasta!
Nell’attesa ci dedichiamo alla burrata tagliandola in due metà e andiamo a creare due quenelle (con il supporto di due cucchiai).
Non ci resta che tagliare la scorza di un limone e servendoci di un tagliere e un coltello prepariamo delle striscioline sottili che andranno a decorare il nostro piatto.

Scoliamo la pasta quando al dente e saltiamola in padella con il sugo aggiungendo un po’ d’acqua di cottura e un filo d’olio Evo.
Il piatto è finalmente pronto e possiamo servire creando delle trecce di spaghetti. Completiamo guarnendo con la quenelle di burrata al centro ricoprendola poi con la cruditè di scampi, scorza di limone ed un trito di pepe nero.

Buon appetito CIbonauti!

 

VISITA LA NOSTRA GALLERY E SCOPRI GUSTOSE E STUZZICANTI PROPOSTE!