Articoli

Ingredienti per 2 persone

200g Mezze maniche o pasta mista2 Fette spesse di pancetta o 5 sottili
4 Patate150g Provola fresca
1/2 Cipolla 5 Pomodorini
1 Gambo di sedano Olio evo q.b
5 Foglie di Basilico Sale q.b
Pepe q.bParmigiano q.b
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 20 min
Costo: medio

Procedimento

Pelare e lavare accuratamente le patate, tagliare a cubetti delle stesse dimensioni, Pulire e tritare la cipolla e il sedano, affettare la pancetta a dadini e tagliare i pomodorini a spicchi. Affettare la provola in striscette o tocchetti.

Mettere a scaldare dell’acqua in un pentolino e versare le patate, regolare di sale con parsimonia e lasciar cuocere circa 7-8 minuti.

In una padella scaldare un filo d’olio e aggiungere la pancetta a rosolare, poco dopo il trito di cipolla e sedano, i pomodorini e sfumare con un mezzo mestolo di acqua di cottura delle patate, regolare di sale e aggiungere un pizzico di pepe e qualche foglia di basilico. Lasciar cuocere per 5 minuti.

Prelevare le patate a cubetti conservando l’acqua di cottura e versarle in padella con il composto, saltare il tutto per 2 minuti. Nell’acqua immergere la pasta e far cuocere. Quando la pasta è prossima ad esser cotta, versare in padella la provola e far cuocere a fuoco medio.

Scolare la pasta al dente e tuffare in padella, aggiungere un mezzo mestolo di acqua di cottura, un filo d’olio evo, altro basilico e una spolverata di parmigiano. Saltare il tutto fino ad ottenere una consistenza densa e affinchè la provola fili a dovere.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

160g Penne rigate2 Melanzane medie
150g Provola affumicata Passata di pomodoro q.b.
Olio Evo q.b.Sale q.b.
Basilico in foglie q.b.1 spicchio d’Aglio
Pesto alla genovese q.b.
Difficoltà: facile
Preparazione e cottura: 40 min
Costo: basso

Procedimento

Per preparare la siciliana come prima cosa lavare e tagliare le melanzane a dadini. Riporle in uno scolapasta, coprire interamente la superficie con sale e lasciare riposare per almeno 30 minuti, di modo che possa fuoriuscire l’acqua di vegetazione.  

Sciacquarle sotto abbondante acqua fredda corrente e friggerle in olio extra vergine d’oliva. Trasferire le melanzane su alcuni fogli di carta fritti per eliminare l’olio in eccesso.

Mettere a cuocere la pasta. Ridurre in piccoli tocchetti la provola (in alternativa grattugiare il pecorino o la ricotta salata in modo grossolano).

Nel frattempo, mettere a dorare in una pentola cosparsa di olio lo spicchio d’aglio. Dopo qualche minuto aggiungere la passata di pomodoro (si può anche fare il sugo anche con i pomodorini ed un pizzico di peperoncino) e le melanzane. Regolare di sale.

Scolare la pasta al dente e saltarla in padella con le melanzane e qualche cucchiaio di sugo. Dopo 2/3 minuti aggiungere il resto della salsa preparata. Cospargere con la provola.

Mantecare la pasta alla siciliana e servire calda. Volendo è possibile gratinarla al forno per una decina di minuti: in questo modo si conferirà croccantezza al piatto.

Come guarnizione usare, come da tradizione, una fetta di melanzana ed una fogliolina di basilico… oppure, come abbiamo fatto noi, decorare il piatto con fiocchi di pesto genovese fatto in casa.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

300g Trofie2 Fette spesse di pancetta
2 zucchine100g Provola
4 Foglie basilico1/2 Cipolla
Sale q.b Pepe q.b
Olio evo q.b
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 30 min
Costo: basso

Procedimento

Lavare accuratamente le zucchine e ridurre a cubetti. Tagliare la pancetta a dadini e tritare la cipolla. Affettare la provola a striscette o tocchetti.

In una padella scaldare un filo d’olio evo, aggiungere dapprima la pancetta a rosolare, prelevare una volta diventata croccante e versare la cipolla e le zucchine. Regolare di sale, versare un bicchiere d’acqua, 1 foglia di basilico e lasciar cuocere per circa 20 minuti.

Una volta cotte le zucchine trasferire gran parte di esse in un mixer, aggiungere un filo d’olio evo, un mezzo mestolo d’acqua e una foglia di basilico, frullare il tutto per ottenere una crema omogenea.

Immergere le trofie in acqua portata a bollore, regolare di sale e far cuocere. Scolare al dente e saltare in padella con la crema di zucchine e la provola a cubetti fino a quando quest’ultima non si sciolga a dovere. Aggiungere un pizzico di pepe, un filo d’olio evo e servire rifinendo con il basilico e la pancetta.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

200g Rigatoni1/2 Verza
150g Salsiccia 500ml Latte intero
50g Farina 0050g Burro
Noce moscata q.bOlio evo q.b
Sale q.bPepe q.b
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 30 min
Costo: medio

Procedimento

Tagliare la verza a strisce sottili, lavare accuratamente e mettere da parte. Rimuovere il budello dalla salsiccia e sbriciolare la pasta.

In una padella scaldare un filo d’olio e versare la salsiccia sbriciolata. Far rosolare, una volta diventata croccante la mettiamo da parte e aggiungiamo la verza. Versare 2 bicchieri d’acqua, regolare di sale e lasciar cuocere per circa 20 min.

Nell’attesa preparare la besciamella, mettere a scaldare il latte in un pentolino, a parte far sciogliere il burro, spegnere la fiamma, unire la farina e mescolare. Riaccendere il fuoco e far dorare. Aggiungere al latte un pizzico di noce moscata e di sale e versiamo prima una piccola parte per stemperare il fondo e poi il rimanente. Cuocere per circa 5-6 minuti fino a rendere cremosa.

Una volta ammorbidita la verza, preleviamo la metà e immergiamo nel mixer e frulliamo aggiungendo un filo d’olio evo e un mezzo mestolo di acqua. Ottenere una crema omogenea e riversare in padella.

Calare i rigatoni in acqua portata a bollore, regolare di sale e far cuocere. Scolare al dente e saltare in padella con la verza e la salsiccia aggiungendo mezzo mestolo di acqua di cottura e un filo d’olio evo. Impiattare rifinendo con la besciamella.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 4 persone

320g Pasta250g Mozzarella
300g Melanzane400g polpa di Pomodoro
1 CipollaBasilico qualche foglia
Olio di semi di arachidi per friggere q.b.Olio Evo q.b.
Sale fino q.b.Pepe q.b.
Sale grosso q.b.Farina 00 q.b.
Difficoltà: facile
Preparazione e cottura: 40 min
Costo: basso

Procedimento

Lavare le melanzane, tagliare le due estremità e ridurle in cubetti di circa 1 cm per lato. Fare riposare le melanzane, coperte da sale grosso, in uno scolapasta per almeno un’ora, allo scopo di  far fuoriuscire l’acqua amara del vegetale. 

Successivamente sciacquare velocemente i cubetti sotto acqua fredda corrente per eliminare il  sale in eccesso e asciugarli con un canovaccio pulito.

Friggere le  melanzane, dopo averle solo infarinate, in abbondante olio di semi di arachidi bollente e, una volta resa la superficie dorata, scolarle e posarle su qualche foglio di carta assorbente/carta fritti.

Preparare il sugo tritando dapprima la cipolla, per poi versarla in una pentola cosparsa di olio extra vergine d’oliva e, dopo averla fatta soffriggere, aggiungere la salsa, un pizzico di sale ed un pizzico di pepe. 

Quando al sugo mancheranno pochi minuti di cottura aggiungere le melanzane fritte. Mettere sul fuoco una pentola d’acqua e, una volta giunta ad ebollizione, tuffare la pasta e lasciarla cuocere per il tempo indicato sulla confezione. Scolare la pasta leggermente al dente e versarla nel sugo con le melanzane.

Aggiungere la mozzarella tagliata grossolanamente e far cuocere finché il latticino non si sarà completamente sciolto ed amalgamato. Impiattare guarnendo, a piacere, con foglie di basilico fresco, pepe e qualche dadino di melanzana tenuto da parte in precedenza.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 4 persone

1 Conf. sfoglia per lasagne300g Carne trita Bovino
1/2 Latte20g Burro
Farina 00 q.b.3/4l Passata di pomodoro
Basilico q.b.1 Cipolla piccola
150g Parmigiano reggiano grat.250g Mozzarella
Prezzemolo tritato q.b.Noce Moscata q.b
Olio evo q.b.1 Spicchio d’aglio
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 1h 20min
Costo: medio

Procedimento

Mettere una pentola con acqua sul fuoco e aspettare che inizi il bollore. In una padella capiente far dorare l’aglio con un filo di olio extra vergine di oliva e poi rosolare la carne trita. Una volta pronta, tenere da parte. Preparare il sugo di pomodoro con olio evo, sale fino e cipolla.

Prender le sfoglie di pasta per lasagne e tagliarle a metà (perpendicolarmente al lato più lungo). In media sono 12 sfoglie per confezione, quindi potrete preparare ben 24 cannelloni.

Quando l’acqua bolle aggiungere un filo di olio extra vergine di oliva ed immergere le sfoglie. 3 o massimo 4 per volta. L’olio aiuterà a non farle attaccare l’una all’altra. Dopo 2/3 minuti, scolare e immergere in una ciotola con acqua ben fredda. Distendere quindi su un panno e far asciugare. Ripetere il procedimento per tutte le sfoglie.

Preparare la besciamella con il burro, la farina, il latte, la noce moscata ed un pizzico di sale fino. Mescolare insieme al trito di carne rosolata, prezzemolo tritato, mozzarella a dadini, parte del parmigiano grattugiato. Il ripieno è pronto.

Disporre il ripieno (parallelamente al lato più corto) su ogni rettangolo di pasta e arrotolare fino ad ottenere un cilindro ben chiuso. I cannelloni sono ora pronti.

Cospargere il fondo di una teglia da forno con parte del sugo di pomodoro. Disporre i cannelloni uno di fianco all’altro, leggermente distanziati. Ricoprire con il sugo di pomodoro. Cospargere con il formaggio grattugiato e guarnire con qualche fogliolina di basilico.

Cuocere in forno per 30 minuti alla temperatura di 180°. Una volta pronti lasciar raffreddare un paio di minuti, impiattare e servire.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

200g Tagliolini70g di Pecorino
700g Fave frescheOlio evo q.b
2 Fette spesse di guanciale Sale q.b
Ingrediente Ingrediente
Ingrediente Ingrediente
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 25 min
Costo: basso

Procedimento

Pulire le fave fresche, affettare il guanciale a cubetti e mettere a rosolare in una padella senza oli aggiunti a fuoco basso per circa 10 minuti. Rimuovere parte del guanciale che useremo come guarnizione, rimuovere olio in eccesso e aggiungere le fave, un bicchiere di acqua, coprire e far cuocere per 15 minuti.

Una volta cotte le fave prelevarne circa metà e immergere in un mixer insieme ad un mestolo d’acqua, un filo d’olio evo e il pecorino romano grattugiato, frullare il tutto per ottenere una crema omogenea. Riversare in padella.

Mettere a bollire dell’acqua in una pentola,regolare di sale e immergiamo i tagliolini al’uovo. Scoliamo al dente e saltiamo in padella con il composto aggiungendo un mestolo di acqua di cottura e una spolverata di pecorino.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

200g Linguine10 Pomodorini
180g tonno sott’olio1 Spicchio d’aglio
10 olive Taggiasche 2 gambi di prezzemolo
6 Capperi sotto saleOlio evo q.b
Sale q.b Peperoncino q.b
Difficoltà: facile
Preparazione e cottura: 20 min
Costo: facile

Procedimento

Tritare un dente d’aglio, lavare e tagliare in quattro i pomodorini. In una padella scaldare un filo d’olio evo e aggiungere l’aglio a soffriggere insieme alle olive taggiasche, i capperi e il tonno.

Aggiungere i pomodorini, qualche foglia di prezzemolo tritato, un goccio d’acqua, un pizzico di peperoncino e sale e lasciar cuocere per circa 10 minuti.

Mettere a bollire dell’acqua in una pentola e immergervi le linguine, regolare di sale e lasciar cuocere.

Scolare la pasta al dente e saltare in padella con il sugo per qualche minuto aggiungendo un mestolo di acqua di cottura e un filo d’olio evo. Impiattare a piacere.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

500g Patate8 g pinoli
180g Farina 00 50g Olio Evo
8g Sale 15g Pecorino
25g Foglie basilico1/2 spicchio d’aglio
35g Parmigiano Reggiano
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 40 min
Costo: medio

Procedimento

Lavare accuratamente le patate e immergerle in acqua portata a bollore. Una volta cotte rimuovere la buccia e schiacciarle con uno schiaccia-patate. Su di una spianatoia aggiungere la farina, le patate, il sale e mescolare il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo. Creare dei filoni con l’ impasto e tagliare a cilindri di circa 2,5 cm.

Pulire con un panno umido le foglie di basilico, versare in un mixer mezzo spicchio d’aglio e il sale e frullare. Aggiungere al composto il basilico, l’olio evo, il parmigiano, il pecorino,un pizzico di sale e i pinoli e frullare il tutto fino ad ottenere un pesto omogeneo.

Mettere a bollire dell’acqua in una pentola capiente e versare gli gnocchi, prelevare appena salgono in superficie (circa 2 minuti) e scolare bene.

Versare la pasta in una ciotola e aggiungere il pesto. Amalgamare il tutto e condire con un filo d’olio evo.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

200g Trofie1kg Fave fresche
100g Salsiccia2 Tuorli
100g Parmigiano Reggiano 1 Bicchiere di vino bianco
Basilico in foglie Olio Evo
Sale F/G q.b.Pepe nero q.b.
Difficoltà: facile
Preparazione e cottura: 35 min
Costo: basso

Procedimento

Pulire le fave e rimuovere il budello dalla salsiccia. Versare due tuorli d’uovo in un recipiente e mescolare con abbondante parmigiano fino ad ottenere una crema densa.

In una padella scaldare un filo d’olio evo, aggiungere la salsiccia a dorare e le fave. Sfumare poco dopo con un bicchiere di vino bianco. Regolare di sale e lasciar cuocere per circa 20 minuti fino ad ammorbidire le fave.

Mettere a bollire l’acqua in una pentola. Immergere le trofie una volta raggiunta l’ebollizione. Scolare al dente e versare in padella.

Aggiungere un mestolo di acqua di cottura, un filo d’olio evo e la crema d’uovo, saltare per qualche minuto e rifinire con qualche foglia di basilico e un pizzico di pepe.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

200g Paccheri200 ml panna
200g Salsiccia200g Parmigiano Reggiano
500g Cime di rapaPeperoncino q.b
Olio evo q.b1 spicchio d’aglio
Difficoltà: facile
Preparazione e cottura: 25 min
Costo: basso

Procedimento

Lavare accuratamente le cime di rapa eliminando le foglie ingiallite e rimuovere le budella dalla salsiccia.

In una padella scaldare un filo d’olio extra vergine di oliva con uno spicchio d’aglio. Aggiungere la salsiccia sbriciolata, far rosolare e saltare con le cime di rapa.

Far cuocere per circa 15 minuti aggiungendo un mestolo d’acqua calda e regolare di sale. Mettere a bollire dell’acqua in una pentola e immergere i paccheri.

In un pentolino scaldare la panna, il parmigiano reggiano e del peperoncino secco fino ad ottenere una fonduta omogenea.

Scolare la pasta al dente e saltare in padella con un filo d’olio evo. Farcire i paccheri con la salsiccia e le cime di rape e impiattare rifinendo con la fonduta di parmigiano al peperoncino.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

1 Bicchiere Acqua 400g Farina
Sale q.b1 Spicchio d’aglio
1Kg Patate400g Pecorino semi stagionato
Olio EvoFoglioline di menta
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 40 min
Costo: medio

Procedimento

Sbucciare e lessare le patate. Schiacciare con l’apposito utensile da cucina. Lasciare raffreddare. Aggiungere un filo di olio Evo, pecorino grattugiato, sale, foglioline di menta tritate e aglio (schiacciato o a pezzettini).

Amalgamare bene tutti gli ingredienti. Il ripieno dei nostri Culurgiones è ora pronto. Preparare ora la pasta dei ravioli sardi.

Impastare la farina con un po’ di acqua tiepida salata, fino ad ottenere un composto omogeneo ed elastico. Stendere finemente la pasta con il mattarello e ricavare dei cerchi di pasta del diametro di 8 centimetri.

Disporre il nostro ripieno su ognuno dei cerchi di pasta precedentemente ritagliati. Tenere il raviolo aperto in una mano, con l’altra unire le due estremità creando una serpentina o come vuole la tradizione una spiga.

Cuocere i Culurgiones in una pentola con acqua bollente. Servire nature con un filo di olio EVO oppure con un fantastico sugo di pomodoro e del pecorino grattugiato grossolanamente.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata