Articoli

Ingredienti per 2 persone

200g Tagliolini70g di Pecorino
700g Fave frescheOlio evo q.b
2 Fette spesse di guanciale Sale q.b
Ingrediente Ingrediente
Ingrediente Ingrediente
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 25 min
Costo: basso

Procedimento

Pulire le fave fresche, affettare il guanciale a cubetti e mettere a rosolare in una padella senza oli aggiunti a fuoco basso per circa 10 minuti. Rimuovere parte del guanciale che useremo come guarnizione, rimuovere olio in eccesso e aggiungere le fave, un bicchiere di acqua, coprire e far cuocere per 15 minuti.

Una volta cotte le fave prelevarne circa metà e immergere in un mixer insieme ad un mestolo d’acqua, un filo d’olio evo e il pecorino romano grattugiato, frullare il tutto per ottenere una crema omogenea. Riversare in padella.

Mettere a bollire dell’acqua in una pentola,regolare di sale e immergiamo i tagliolini al’uovo. Scoliamo al dente e saltiamo in padella con il composto aggiungendo un mestolo di acqua di cottura e una spolverata di pecorino.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 4 persone

280g Riso Carnaroli1 Bustina zafferano
150g Guanciale100gr Granella pistacchio
1 ScalognoOlio Evo
Sale fino q.b.Pepe nero q.b.
1L brodo vegetale 1 Bicchiere vino bianco
Difficoltà: facile
Preparazione e cottura: 40 min
Costo: medio

Procedimento

Predisporre tutto l’occorrente per la preparazione del brodo vegetale. Consigliamo di farlo con verdure fresche. Nel caso si può utilizzare anche il dado vegetale.

Prendere un tegame e rosolare lo scalogno tritato con dell’olio extra vergine di oliva. Dopo qualche minuto insaporire con il guanciale a tocchetti. Prima di aggiungere il riso, teniamo da parte un po di guanciale croccante per la guarnizione finale.

Tostare il riso per circa 6/7 minuti, senza farlo bruciare. Sfumare con un bicchiere di vino bianco. Evaporata la parte alcolica, aggiungere un mestolo di brodo vegetale. Ogni volta che il riso si sta per asciugare, irrorare nuovamente con il brodo.

A metà cottura (dopo 10 minuti), aggiungiamo lo zafferano in polvere e mescoliamo fino alla piena colorazione del risotto. Insaporire con un trito di alloro e salvia essiccati.

Quando il nostro risotto è pronto, spegnere la fiamma. Volendo, mantecare con il burro. Lasciare riposare un paio di minuti ed impiattare. Guarnire con il guanciale croccante e la granella di pistacchio.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

200g Mezze maniche4 Uova a pasta gialla
Pecorino romano q.b2 Fette spesse di guanciale
Sale q.b.Pepe nero in grani q.b.
Difficoltà: facile
Preparazione e cottura: 30 min
Costo: medio

Procedimento

Tagliare a cubetti il guanciale. Scaldare una pentola antiaderente e rosolare, a fuoco basso, il guanciale per circa 15 minuti. Fare attenzione a non bruciarlo. Una volta dorato e croccante spegnere la fiamma e prelevare circa la metà del grasso spurgato, che aggiungeremo alla crema di uovo.

Preparare la crema dividendo gli albumi dai tuorli e conservando solo questi ultimi. Aggiungere ai tuorli il pecorino e insaporire, a piacere, con il pepe nero. Amalgamare il tutto. Mescolare fino ad ottenere un composto piuttosto denso ed omogeneo.

Mettere sul fuoco una pentola con abbondante acqua per cuocere la pasta. Aggiungere giusto un pizzico di sale, in quanto la sapidità è già data dal pecorino e dal guanciale. Raggiunta l’ebollizione immergere le mezze meniche.

Scolare al dente conservando l’acqua in pentola e far saltare la pasta in padella, con il guanciale e 1/2 mestolo d’acqua di cottura, dopodiché spegnere il fuoco.

Versare la pasta in una ciotola che poniamo sulla pentola con l’acqua di cottura, aggiungere la crema. Mescolare bene e, successivamente, impiattare.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

200g Spaghetti4 uova a pasta gialla
200g Pecorino2 fette spesse Guanciale
Sale q.b.Pepe nero in grani q.b.
Difficoltà: facile
Preparazione e cottura: 30 min
Costo: medio

Procedimento

Tagliare a cubetti il guanciale, con l’ausilio di un tagliere e di un coltello a lama lunga. Scaldare una pentola antiaderente e rosolare, a fuoco medio, il guanciale per circa 15 minuti. Fare attenzione a non bruciarlo. Una volta dorato e croccante spegnere la fiamma e prelevare circa la metà del grasso spurgato, che aggiungeremo alla crema di uovo.

Preparare la crema dividendo gli albumi dai tuorli e conservando solo questi ultimi. Aggiungere ai tuorli il pecorino e insaporire, a piacere, con il pepe nero. Amalgamare il tutto. Mescolare fino ad ottenere un composto piuttosto denso ed omogeneo.

Mettere sul fuoco una pentola con abbondante acqua per cuocere la pasta. Aggiungere giusto un pizzico di sale, in quanto la sapidità è già data dal pecorino e dal guanciale. Raggiunta l’ebollizione tuffare gli spaghetti.

Scolare al dente e aggiungere 1/2 mestolo d’acqua di cottura alla crema. Fare saltare la pasta in padella, con il guanciale e il suo olio, per pochi attimi, dopodiché spegnere il fuoco.

Versare la pasta in una ciotola e aggiungere la crema. Mescolare bene e, successivamente, impiattare.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

200 g. Penne ricce Aceto Balsamico q.b
100 g. Guanciale Olio evo q.b
100 g. Pecorino Romano Sale q.b
1 Pomodoro (pelati)
Pepe nero q.b
Difficoltà: facile
Preparazione e cottura: 20 min
Costo: basso

Procedimento

Affettiamo il guanciale a dadini e lo versiamo in una padella facendo cuocere a fuoco lento senza oli aggiunti e nell’attesa che diventi croccante mettiamo a scaldare l’acqua per cuocere le penne ricce.

Dorato il guanciale, sfumiamo con una goccia di aceto balsamico e una volta evaporato aggiungiamo il pomodoro, una spolverata di pepe e un pizzico di sale.

Immergiamo le penne ricce nell’acqua portata a bollore, regoliamo parsimoniosamente con il sale e lasciamo cuocere. Scoliamo al dente e le versiamo nel sugo.

Saltiamo la pasta aggiungendo un mestolo di acqua di cottura, una spolverata di pepe, il pecorino romano e un filo d’olio evo.

Dopo pochi minuti il piatto è pronto, impiattiamo a piacere rifinendo con una manciata di pecorino romano.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti

Patate: 3/4Pepe: q.b.
Cozze: 12Olio di semi di girasole
Guanciale: 4/6 fettePangrattato: q.b.
Sale: q.b.2 bicchierini
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 30 min
Costo: medio

Procedimento per 2 porzioni

Laviamo le patate e le immergiamo in una pentola con acqua bollente, salata.

Puliamo bene le cozze e laviamole per eliminare eventuali residui di alghe. Disponiamole in una padella, aggiungiamo un filo d’acqua e copriamo il tutto con un coperchio. Aspettiamo che si aprano.

Sgusciamo le cozze una volte pronte e lasciamole raffreddare qualche minuto. Procediamo ad impanarle nel pan grattato. Peliamo e schiacciamo le patate ormai lesse.

A fiamma bassa portiamo a cottura le fette di guanciale in una padella grande. Saranno pronte quando dorate e croccanti.
Friggiamo le cozze in olio di semi di girasole. Pochi secondi e scoliamo i frutti. Facciamo assorbire l’olio in eccesso servendoci di carta fritti.

Ultimiamo la nostra crema di patate, aggiungendo un filo di olio Evo, un pizzico di pepe e mezzo mestolo di acqua di cottura delle patate. Frulliamo il tutto e procediamo all’impiattamento, utilizzando un bicchierino non molto alto. Sul fondo aggiungiamo 3 cucchiai di crema di patate, le cozze fritte e le fette di guanciale a decorare in piedi.

Buon appetito Cibonauti!

L’Amatriciana è sicuramente insieme alla Carbonara il piatto principe della cucina tipica romana e grazie alla straordinaria semplicità nell’esecuzione e al suo sapore fantastico è uno dei piatti più mangiati e cucinati d’Italia. Andiamo a vedere come prepararla utilizzando gli gnocchi, un formato di pasta fresca insolito per questo piatto!

Ingredienti per 2 persone:

  • gnocchi gr. 400
  • sugo di pomodoro 1 pelato
  • guanciale 3 fette spesse
  • pecorino Romano gr. 150
  • pepe nero q.b
  • alloro in foglie
  • un bicchiere di vino bianco
  • olio evo q.b
  • sale q.b

Procedimento:

Partiamo munendoci di un tagliere e un coltello lama lunga e tagliamo a cubetti il nostro guanciale. Ora possiamo mettere sul fuoco una padella capiente e aggiungere il guanciale facendo cuocere a fuoco lento per estrarne l’ olio e renderlo croccante. Una volta dorato il guanciale sfumiamo cun un bicchiere di vino bianco e aggiungiamo una foglia di alloro e lasciamo evaporare il vino per alcuni minuti.

Aggiungiamo ora il pomodoro, regoliamo di sale e lasciamo cuocere a fuoco lento per circa 15 min. Nel frattempo grattugiamo il pecorino che ci servirà per mantecare e quando il sugo inizierà a restringersi aggiungiamo un mestolo di acqua calda e caliamo gli gnocchi direttamente nel sugo. Questo ci permette di mantecare al meglio gli gnocchi e ottenere un sugo denso grazie all’amido da loro rilasciato.Facciamo cuocere per 5 min aggiungendo un filo d’ olio, il pecorino romano, un trito di pepe nero e altra acqua se necessario. Ora il piatto è pronto e possiamo impiattare e aggiungere pecorino e pepe a piacere.

Buon appetito Cibonauti!

VISITA LA NOSTRA GALLERY E SCOPRI GUSTOSE E STUZZICANTI PROPOSTE!