Articoli

Ingredienti per 4 persone

30g Burro1 Cipolla rossa
2 filetti di Acciuga5 cucchiai di Pangrattato
Formaggio grattugiato q.b.Olive nere q.b.
Timo q.b.Olio Evo q.b.
Sale q.b.Pepe q.b.
Difficoltà:facile
Preparazione e cottura: 40 min
Costo: basso

Procedimento

Lavare le coste e rimuovere la parte finale. Praticare una piccola incisione sul gambo ed eliminare i filamenti bianchi. Tagliare grossolanamente la verdura servendoci di un coltello a lama lunga e di un tagliere.

Mettere sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata, portare ad ebollizione e scottare le coste per circa 10 minuti.

Tritare finemente le olive nere, le acciughe e la cipolla. Versare il composto in una ciotola ed aggiungere il timo, il pangrattato e il formaggio. Salare e pepare a piacere.

Scolare le verdure. Sciogliere in una padella antiaderente capiente una noce di burro e fare saltare le verdure, a fiamma media, per circa 5 minuti.

Ricoprire le verdure con il composto di pangrattato, aggiungere un filo d’Olio Extra vergine d’oliva e fare cucinare, a fiamma bassa, per altri 10 minuti.

Trascorso il tempo di cottura amalgamare il tutto servendoci di un mestolo di legno e girando più volte. Trasferire le coste in una teglia coperta da carta forno e infornare a 180 gradi, in forno statico preriscaldato, per altri 10 minuti.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Un piatto tradizionale della cucina Lombarda e della Valtellina

I Pizzoccheri sono un tipo di pasta, originaria della Valtellina, che si ottiene dall’impasto di farina di grano saraceno insieme ad altri sfarinati. Una pietanza ricca di ingredienti e molto calorica!

Ingredienti (per 4 persone)

  • verza 300 g (si possono usare le coste se non avete la verza)
  • patate sbucciate 200 g
  • farina grano saraceno 350 g
  • farina normale 100 g
  • formaggio casera 400 g
  • burro 250 g
  • uno spicchio d’aglio
  • formaggio grana padano 250 g
  • sale q.b.
  • pepe nero (noi non lo abbiamo usato)
  • salvia in foglie

Procedimento

Per prima cosa sbucciamo e laviamo le patate, poi tagliamole a spicchi. A seguire stesso procedimento per la verza o le coste.

I Pizzoccheri, come da tradizione, andrebbero fatti, a mano, in casa. Noi li abbiamo comprati in un caseificio in Valtellina. 🙂

non perdiamoci in chiacchiere e procediamo con la ricetta!

Mettiamo sul fuoco una pentola grande contenente acqua e un pizzico di sale grosso, la useremo per le nostre verdure.
Appena raggiunta l’ebollizione immergiamo la verza/coste e le lasciamo cuocere per 10 minuti circa. A questo punto aggiungiamo le patate in precedenza tagliate; si abbasserà la temperatura dell acqua, una volta tornata ad ebollizione conteggiamo 10 minuti altri per la giusta cottura.

Nel frattempo in una padella sciogliamo il burro insieme ad uno spicchio d’aglio e a qualche fogliolina di salvia. Step successivo sarà quello di preparare delle striscioline o dei cubetti con il formaggio casera.

Passati i 10 minuti caliamo i Pizzoccheri nell’acqua dove cuociono verza e patate. 8/10 minuti basteranno, scoliamo i Pizzoccheri, le patate e la verza/coste.

Servendoci di un vassoio da portata: condiamo a strati con il formaggio. terminati i nostri livelli, andiamo a versare il burro fuso (senza aglio) e cospargiamo il tutto con il grana grattugiato.

Mescoliamo bene fino allo scioglimento totale dei formaggi, ora potete servire la nostra pietanza.

 

VISITA LA NOSTRA GALLERY E SCOPRI GUSTOSE E STUZZICANTI PROPOSTE!