Articoli

Appuntamento il 4 dicembre, a Senigallia, con la serata promossa dalla cooperativa di allevatori Bovinmarche

Senigallia (AN, Marche) – Una serata speciale per vivere, insieme a chi l’ha fondata e fatta crescere, storia e futuro della cooperativa di allevatori. Bovinmarche è pronta a celebrare i suoi primi 30 anni, martedì 4 dicembre, dalle 20, alla Rotonda a Mare di Senigallia (AN) con una spettacolare serata-evento.

A partecipare all’appuntamento (posti limitati, per prenotazioni: [email protected]) saranno i soci della cooperativa di allevatori marchigiani, i titolari delle macellerie storiche che, sin da 3 decadi fa, decisero di aderire alla cooperativa, le figure istituzionali che negli anni si sono susseguite dando costanza a un progetto nato per identificare le produzioni di qualità della regione e consentire ai consumatori di individuare le carni del territorio.

La serata racconterà con proiezioni video, gadget a tema, momenti di spettacolo e con un particolare menù ideato per rendere onore al suo sapore unico, un’eccellenza del territorio: la carne di razza Marchigiana, la stessa che la cooperativa, nel tempo, ha tutelato e promosso.

Sarà una serata ricca di emozioni – confessa Paolo Laudisio, direttore, sin dalla sua nascita, di Bovinmarche.
Avremo con noi tutti coloro che, sin dal principio, hanno creduto nel nostro obiettivo: trasformare il punto di debolezza dell’allevamento della Marchigiana – la polverizzazione degli allevamenti (ad oggi la media stalla è di 24 capi) – nel suo punto di forza. Per questo nel 1988 abbiamo iniziato a immettere nel circuito distributivo un prodotto riconoscibile e caratterizzato: una carne allevata con metodi tradizionali, di altissima qualità, arricchita da una serie di servizi e da una certificazione trasversale capace di valorizzare le peculiarità di questa razza e degli allevamenti che la producono”.

Oggi Bovinmarche è una realtà solida che riunisce 500 piccoli allevatori. Tra i suoi progetti più rilevanti annovera il primo sistema di tracciabilità elettronica (1996) realizzato con un proprio disciplinare di etichettatura che anticipò la normativa europea.

La cooperativa ha introdotto la certificazione NO OGM (2004) per l’alimentazione dei bovini, la CReNBA, che garantisce il rispetto del benessere animale e la “NO ANTIBIOTIC”.

Grazie ad un impegno organizzativo complesso e costante, oggi Bovinmarche che conta 500 piccoli, grandi allevatori. I suoi prodotti IGP, le sue carni di Marchigiana, sono presenti nelle principali catene della GDO, nella ristorazione collettiva e commerciale, e nel circuito delle macellerie tradizionali italiane.

 

Mail: [email protected]

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

 

Uno Spaghettone che cattura la vera essenza del mare!


Oggi vi proponiamo una ricetta super deliziosa: spaghettoni risottati ai frutti di mare con mazzancolle reali.
Sapori del mare…andiamo a vedere come procedere!

INGREDIENTI (per 2 persone):

  • spaghettoni 200 g
  • n°6 mazzancolle reali o gamberoni
  • vongole Veraci 200 g
  • cozze 300 g
  • sugo di pomodoro 33 cl.
  • prezzemolo q.b
  • sale q.b
  • olio Evo q.b
  • n°1 spicchio d’aglio
  • n°1 bicchiere di vino bianco

PROCEDIMENTO:

Iniziamo pulendo accuratamente le cozze, sgusciamo 4 delle 6 mazzancolle (conserviamo i gusci e le teste) e mettiamo le vongole veraci in abbondante acqua con sale a spurgare.

Fatte queste semplici operazioni possiamo procedere facendo aprire le cozze e le vongole in una padella con abbondante acqua. Utilizziamo un coperchio per velocizzare la cottura (meno di 10 minuti).
Nel frattempo prendiamo un pentolino, versiamo un filo di olio Evo e aggiungiamo i gusci e le teste dei nostri crostacei, facciamo cuocere per qualche minuto e completiamo aggiungendo un pò di pomodoro, prezzemolo e due bicchieri d’acqua. Regoliamo di sale e schiacciamo il preparato per ottenere il massimo del sapore. Conserviamo solo il brodo ottenuto.

Appena cotti i frutti di mare, conserviamo un po dell’acqua e rimuoviamo gran parte dei gusci conservandone qualcuno per l’impiattamento finale.

Saltiamo le mazzancolle, le cozze e le vongole in una padella capiente con un filo di olio EVO e uno spicchio d’aglio tritato. Sfumiamo con un buon bicchiere di vino bianco.
A questo punto andiamo a risottare la nostra pasta! Buttiamo in padella i nostri spaghettoni e li portiamo a cottura aggiungendo man mano un mestolo del nostro brodo. Una volta pronti, aggiungiamo un po di prezzemolo finemente tritato.

Il piatto è pronto, guarniamo a piacere con i nostri crostacei e i frutti di mare.

Buon Appetito Cibonauti!

VISITA LA NOSTRA GALLERY E SCOPRI GUSTOSE E STUZZICANTI PROPOSTE!

È Sant’Ambrogio e mentre Milano festeggia il suo patrono, ho deciso di andare a Verona.
Passo la mattinata a passeggiare e visitare la città. Diversi sono i luoghi d’interesse tra cui: Piazza delle Erbe, l’Arena, il Ponte di Castelvecchio e il Castello.
La fame comincia a farsi sentire. Mi metto alla ricerca di un posticino dove rosicchiare qualcosa. Uscendo dal castello svolto in una stradina stretta e corta, il vicolo Morette.  Dopo pochi passi al civico 8, l’Osteria Casa Vino.

Noto subito che il locale è quasi al completo, parliamo di 40/50 coperti tra interno e dehor. Gli arredi sono eleganti e in equilibrio tra di loro, resto colpito dall’attenzione riservata ai dettagli e all’immagine. Mise en place curata e completa.

Arrivano alcune portate ad un tavolo all’esterno, i piatti dall’aspetto molto gustoso vengono serviti agli ospiti; per curiosità comincio a consultare il menù esposto. Proposte intriganti e abbinamenti ricercati con materie prime nazionali Si lavora con prodotti di stagione.
Cucina italiana e specialità della tradizione culinaria Veneta.

Fortunatamente riesco ad accomodarmi, mi viene offerto un calice di prosecco come benvenuto e presentato il menù del giorno.

Fettuccine al tartufo nero e funghi finferli, questa è la mia scelta. Accompagno con un bel calice di Amarone della Valpolicella.
Prodotti freschi e di alta qualità.

Emerge un equilibro di sapori e consistenze davvero eccezionale. Preparazione e impiattamento sono stati aspetti molto curati.
Mi ritengo molto soddisfatto e sopratutto esco avendo mangiato molto bene e avendo speso il giusto.

Se vi trovate a Verona, non posso fare a meno di consigliarvi di provare questa Osteria. NON RIMARRETE DELUSI.

Per maggiori informazioni sul locale, visita il sito www.osteriacasavino.it