Articoli

Ingredienti per 4 persone

500g. GnocchiAglio q.b
300g. SalsicciaOlio evo q.b
1 Fascio di BietoleSale q.b
200 ml Panna Pepe q.b
200g. Grana Padano1 Noce di burro
Difficoltà: facile
Preparazione e cottura: 25 min
Costo: basso

Procedimento

Lavare accuratamente le bietole e rimuovere il budello dalla salsiccia. Tritare uno spicchio d’aglio.

In una padella salta pasta scaldare un filo d’olio extra vergine di oliva e aggiungere la salsiccia. Soffriggere fino a rendere la carne croccante e rimuovere. Versare il trito d’aglio, le bietole, un mestolo d’acqua calda e lasciar cuocere per circa 10 minuti.

In un pentolino versare la panna e il parmigiano e far cuocere. Mescolare fino ad ottenere una fonduta omogenea.

Scolare e versare gli gnocchi nella salta pasta con la salsiccia e le bietole. Dopo circa 3/4 minuti spegnere la fiamma. Aggiungere la fonduta, una noce di burro e mantecare il tutto. Il piatto è pronto.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

200 g. Polpa di ScottonaFiocchi di Sale di Cipro q.b
Basilico 10 foglie 200g Parmigiano Reggiano
Olio evo q.b Aceto Balsamico q.b
Difficoltà: facile
Preparazione e cottura: 40 min
Costo: basso

Procedimento

Tagliare la polpa di Scottona Marchigiana a fettine sottili e tritare al coltello su di un tagliere.

Aggiungere alla carne il basilico e i capperi anch’essi tritati, mescolare il tutto e condire con olio evo e una goccia di aceto balsamico e lasciare insaporire per circa 20 min.

Servire la tartare in un coppa pasta per ottenere la forma desiderata, guarnire con una foglia di basilico, fiocchi di sale di Cipro, scaglie di Parmigiano Reggiano e aceto balsamico, il piatto è pronto.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

2 Cosce d’anatra1 Melograno
2/3 Patate rosse a pasta giallaPepe Verde
70g BurroSucco di limone
1 Bicchiere vino biancoAneto
RosmarinoOlio Evo
Sale fino q.b.
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 40 min
Costo: medio

Procedimento

Pulire le cosce d’anatra dal grasso in eccesso. Preparare la marinatura a base di olio extra vergine di oliva, sale, pepe verde, succo di limone e aneto. Far insaporire la carne per 30 minuti.

Marinata l’anatra, lavare le patate e ridurle in spicchi. Adagiare il tutto in una teglia. Cospargere con sale, pepe verde, olio Evo, rosmarino e riccioli di burro. Cuocere in forno per 30 minuti a 180°.

Versare un filo di olio evo in un tegame e mettere sul fuoco. Rosolare le cosce d’anatra per 10 minuti, rigirandole per una cottura omogenea su tutti e due i lati.

Sfumare con il vino bianco, aggiungere i chicchi di melograno. 20 minuti a fiamma medio bassa, per ultimare la cottura.

Una volta pronta la carne, servire le cosce accompagnate dalle patate al forno al sentore di rosmarino.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

400g Tagliata di FassonaSale q.b
1 Ciocca cime di rapaPepe q.b
3 Patate 1 Spicchio d’aglio
3 Carote50g Burro
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 30 min
Costo: medio

Procedimento

Lavare accuratamente le cime di rapa e immergere in acqua portata a bollore, regolare di sale e cuocere per circa 5 minuti.

Ridurre in piccoli cubetti, di uguali dimensioni, le carote e patate. Versare in padella con una noce di burro, far cuocere saltando le verdure per circa 15 minuti. Scolare le cime di rapa e insaporire in padella con un filo d’olio evo e lo spicchio d’aglio per qualche minuto.

Scaldare una padella con una noce di burro e adagiare la tagliata di Fassona, rosolare bene su ambo i lati per preservare i succhi interni e cuocere circa 3 minuti per lato.

Prelevare le cime di rapa e frullare in un mixer con un filo d’olio evo e un mestolo di acqua di cottura degli stessi, fino ad ottenere una crema omogenea.

Rese croccanti le verdure, asciugare con cura servendosi di carta per frittura e andare a creare nel piatto un tortino servendosi di un coppa pasta. Creare una mezza luna con la crema di cime di rapa e adagiare sopra la tagliata di Fassona.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

400 g Polpa di scottona1 lime
1 mango maturo2 melanzane
Dragoncello1 noce di burro
Fiocchi di sale affumicato di ciproOlio di semi di girasole
Farina q.b.
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 40 min
Costo: medio

Procedimento

Tagliamo la polpa di Scottona in cubi di medie dimensioni ed insaporiamo con il dragoncello.

Per preparare il coulis, frulliamo il mango con un filo d’olio evo e un pizzico di sale affumicato. Otterremo una leggera crema che conserviamo per l’impiattamento finale.

Tagliamo le melanzane in fette rotonde sottili, infariniamole e teniamole da parte. Le friggeremo quando la carne sarà a metà cottura.

Sciogliamo una noce di burro in una padella ben calda. Rosoliamo bene la carne su tutti i lati. Otterremo così una cottura omogenea e una bella crosta croccante. Cominciamo a far scaldare l’olio da frittura per le nostre melanzane, in una padella con un bordo abbastanza alto.

Friggiamo le melanzane e asciughiamole ben con della carta fritti. Nel frattempo anche i nostri cubi di Scottona saranno ben rosolati e pronti per essere serviti. Prima di servire il piatto, decoriamo con il coulis di mango e qualche scorzetta di lime.

Buon appetito Cibonauti!

Ingredienti: (per circa 70 polpettine)

  • carne trita macinato scelto 500g
  • 3 uova medie
  • pane secco (ci servirà la mollica)
  • parmigiano reggiano 150 g
  • prezzemolo q.b.
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b
  • olio per friggere

Procedimento:

Per prima cosa prendiamo il nostro pane secco e lo bagniamo affinché la mollica si ammorbidisca. Prendiamo ora una ciotola abbastanza grande dove andremo a preparare la nostra base per le polpettine.

Versiamo nella ciotola il nostro macinato scelto ed aggiungiamo la mollica di pane, il prezzemolo, il formaggio grattugiato, il sale ed il pepe. Mischiamo il tutto con le nostre mani. A questo punto aggiungiamo le uova e con l’aiuto di un mestolo o una cucchiarella, amalgamiamo bene il tutto.

A questo punto non ci resta che dare forma alle nostre polpette. La grandezza ideale è quella di una ciliegia.

Una volta preparate non ci resta che friggere. Potete scegliere se buttarle nell’olio cosi come sono state preparate oppure passarle nella farina, nell’uovo e poi nel pangrattato. Il secondo metodo e consigliato se si vuol dare una maggiore croccantezza.

VISITA LA NOSTRA GALLERY E SCOPRI GUSTOSE E STUZZICANTI PROPOSTE!

Porchetta per tutti al Carroponte

Dal 18 al 21 Ottobre 2018 a Milano, si terrà l’evento in ambito food “Porchette D’Italia” presso la location Carroponte

La manifestazione è aperta al pubblico, l’accesso è gratuito.

Una volta arrivati si noteranno subito gli stand adibiti alla vendita della porchetta e delle birre.

Un’idea interessante per conoscere le diverse tipologie di porchette, a seconda della regione, preparazione, condimento e cottura.

Per conoscere gli orari visita la pagina dell’organizzatore qui.