Articoli

Ingredienti per 2 persone

200g Calamarata150g Salsiccia fresca
15 Asparagi 1 Porro
1 Bicchiere di vino bianco 300 ml Olio di semi di girasole
Parmigiano Reggiano grattugiato q.b. Olio Evo q.b.
Farina 00 q.b.Sale q.b.
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 40 min
Costo: medio

Procedimento

Lavare accuratamente gli asparagi e rimuovere i gambi. Eliminare le budella dalla salsiccia fresca e sbriciolarla.

Scaldare in una padella un filo di Olio Evo, aggiungere la salsiccia e gli asparagi. Rosolare per qualche minuto per poi sfumare con un bicchiere di vino bianco. Regolare di sale e lasciare cuocere per circa 10-12 minuti.

Tagliare il porro in dischi molto sottili e infarinare con farina di tipo OO. Scaldare in una padella antiaderente l’olio di semi di girasole e soffriggere il porro finché non diventa dorato. Toglierlo dal fuoco e asciugare bene con carta assorbente.

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata e scolare al dente. Saltare in padella insieme al composto di salsiccia e asparagi, mantecare aggiungendo un mestolo di acqua di cottura, un filo d’olio Evo e una manciata di Parmigiano Reggiano.

Impiattare disponendo in alto gli anelli di porro fritto.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

200g Calamarata1 Bicchiere di vino bianco
300g Datterini gialliOlio evo q.b
2 PeperoniSale q.b
100g Pecorino RomanoBasilico 5 foglie
200g Salsiccia
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 20 min
Costo: basso

Procedimento

Lavare accuratamente i peperoni e rimuovere i semi, ridurre a striscioline. Rimuovere il budello dalla salsiccia.

In una padella scaldare un filo d’olio Evo e aggiungere la salsiccia, i peperoni ed i pomodorini gialli. Soffriggere fino a dorare la salsiccia, sfumare con il vino bianco e aggiungere qualche foglia di basilico.

Regolare di sale e lasciar cuocere fino ad ammorbidire i peperoni. Mettere a bollire dell’acqua e calare la calamarata.

Scolare al dente e saltare in padella con il sugo, aggiungere il pecorino romano, un filo d’olio evo e un mestolo di acqua di cottura.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Un’inno al Mediterraneo –  La Calamarata

Cari lettori oggi andremo a preparare un primo piatto davvero unico e originale! Il Mediterraneo grazie alla sua biodiversità ci dona un’ infinità di splendidi prodotti grazie ai quali possiamo creare grandi ricette sfruttando l’assoluta qualità dei prodotti che esso offre. Andiamo a vedere quali sono gli ingredienti che ci servono per preparare questa curiosa ricetta.

 

Ingredienti:

  • Rana Pescatrice (400 gr per 2 persone)
  • Pomodorini datterini
  • Vino bianco
  • Basilico
  • Limone
  • Pistacchi
  • Mezzi paccheri

 

Procedimento:

Innanzitutto puliamo e tagliamo la rana pescatrice a cubetti e scaldiamo in una padella un filo d’olio evo e uno spicchio d’aglio. Soffritto l’aglio possiamo toglierlo e aggiungere i cubi di rana pescatrice, qualche foglia di basilico, una spruzzata di limone e completiamo sfumando il tutto con un bicchiere di vino bianco.
Lasciamo sfumare del tutto, aggiungiamo qualche pomodorino datterino per dare colore e lasciamo cuocere per circa 10 minuti.

Fatto ciò il nostro sugo è pronto, mettiamo a bollire dell’acqua in una pentola e nell’attesa ci dedichiamo ai pistacchi. Servendoci di un tagliere e di un coltello a punta li tritiamo ottenendo una granella con la quale guarniremo il piatto. Possiamo ora calare la pasta e regolare di sale, una volta completata la cottura scoliamo e saltiamo in padella con il sugo per una manciata di secondi aggiungendo un filo d’olio extravergine.

Il piatto è pronto e possiamo impiattare rifinendo con una foglia di basilico, zeist di limone e la granella di pistacchi.

Buon appetito Cibonauti!

 

VISITA LA NOSTRA GALLERY E SCOPRI GUSTOSE E STUZZICANTI PROPOSTE