Articoli

Ingredienti per 2 persone

200g Spaghetti al nero di seppia5/6 Foglie di menta
400g Vongole veraci1 Spicchio d’aglio
200g Rana pescatrice a bocconciniOlio evo q.b
5 Tarallini piccantiSale q.b
1 Limone 1 🍷 di vino bianco
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 25 min
Costo: medio

Procedimento

Mettere a spurgare le vongole veraci in acqua e sale e tagliare a bocconcini la rana pescatrice rimuovendo la pelle. Pulire un dente d’aglio e in una ciotola sbriciolare i taralli piccanti, grattugiare un limone e aggiungere un trito fine di menta fresca.

In una padella scaldare un filo d’olio evo insieme allo spicchio d’aglio, rimuoverlo una volta imbiondito e versare le vongole. Far cuocere con coperchio per qualche minuto finchè non si aprono. Rimuovere il guscio dai frutti lasciandone qualcuno per guarnire e conservare la loro acqua filtrandola dalle impurità.

Mettere da parte i frutti di mare e la loro acqua e in padella versare un filo d’olio e aggiungere la rana pescatrice, far rosolare per qualche minuto, calare anche le vongole, qualche foglia di menta e sfumare con un bicchiere di vino bianco. Lasciar cuocere circa 5 minuti.

Calare la pasta in acqua portata a bollore, regolare di sale e lasciar cuocere. Scolare al dente e saltare in padella aggiungendo un mezzo mestolo di acqua di cottura e un filo d’olio evo. Impiattare rifinendo con il trito di taralli, limone e menta e qualche fiocchetto di burrata fresca.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2 persone

180g Riso Carnaroli1/2 Burrata
200g Zucca a cubetti100ml Panna fresca
2 Scalogni Sale q.b
2 CarotePepe q.b
1 Gambo di sedanoOlio evo q.b
Difficoltà: facile
Preparazione e cottura: 30 min
Costo: medio

Procedimento

Pulire le carote e il sedano e tagliare grossolanamente, fare lo stesso con uno scalogno e versare tutto in un pentolino a soffriggere con un filo d’olio evo, coprire con abbondante acqua, regolare di sale e lasciar cuocere il brodo a fiamma bassa.

Tagliare a cubetti la zucca, tritare uno scalogno e aggiungere il trito in una padella con un filo d’olio evo, soffriggere e aggiungere la zucca, regolare di sale, aggiungere due mestoli di acqua e lasciar cuocere con coperchio per circa 15 minuti.

Prelevare l’ interno di mezza burratina, tritare al coltello la parte esterna e immergere in un mixer insieme alla panna fresca, un filo d’olio evo, un pizzico di sale e di pepe e frullare il tutto per ottenere una crema omogenea.

Immergere la zucca ormai morbida nel mixer aggiungendo un filo d’olio evo e un mestolo di brodo vegetale, frullare e tenere da parte.

In padella scaldare un filo d’olio evo e aggiungere il riso carnaroli. far tostare per qualche minuto e innaffiare poi di tanto in tanto con il brodo vegetale. Quando mancano circa 5 minuti di cottura aggiungere la crema di zucca, Una volta pronto spegnere e mantecare con un filo d’olio evo. Impiattare il risotto e cospargere con la crema di burrata e un pizzico di pepe nero.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 2/3 persone

150g Prosciutto crudo di Parma250/300g Burrata
1 LimoneOlio Evo q.b
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 15 min
Costo: medio

Procedimento

Creare delle “rose” con le fette di prosciutto crudo e disporle in cerchio in un piatto piano grande.

Prendere la burrata, tagliarla e creare delle quenelle con la parte interna più cremosa e filamentosa.

Disporre le quenelle al centro del piatto. Versare un filo di olio extra vergine di oliva e grattugiare la scorza del limone.

Il piatto è pronto. Insaporire a piacimento con del pepe nero.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Un primo piatto per le occasioni speciali!

Oggi peccato di Gola! Andiamo a vedere come preparare questo primo piatto di mare dai sapori delicati e raffinati.

Ingredienti (per 2 persone):

  • spaghetti alla chitarra 200 gr.
  • mazzancolle 300 gr.
  • scampi 200 gr. o 4 scampi
  • burrata 250 gr.
  • 200 gr. di datterini freschi
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 rametto di rosmarino
  • scorza di limone
  • pepe nero q.b
  • sale q.b
  • olio Evo q.b

Procedimento:

Iniziamo sgusciando accuratamente le mazzancolle e gli scampi e mettiamo a bolllire l’acqua in una pentola, dove cuoceremo i nostri spaghetti. A seguire riscaldiamo un filo d’olio con uno spicchio d’aglio che andremo a rimuovere non appena doratosi. A questo punto caliamo i crostacei (conserviamo due scampi sgusciati crudi) e sfumiamo dopo pochi minuti con un bicchiere di vino bianco.

Aggiungiamo un rametto di rosmarino, i datterini freschi, un mestolo di acqua. Regoliamo di sale e lasciamo cuocere per circa 7 minuti a fuoco vivo. Ora il nostro sugo è pronto, buttiamo la pasta!
Nell’attesa ci dedichiamo alla burrata tagliandola in due metà e andiamo a creare due quenelle (con il supporto di due cucchiai).
Non ci resta che tagliare la scorza di un limone e servendoci di un tagliere e un coltello prepariamo delle striscioline sottili che andranno a decorare il nostro piatto.

Scoliamo la pasta quando al dente e saltiamola in padella con il sugo aggiungendo un po’ d’acqua di cottura e un filo d’olio Evo.
Il piatto è finalmente pronto e possiamo servire creando delle trecce di spaghetti. Completiamo guarnendo con la quenelle di burrata al centro ricoprendola poi con la cruditè di scampi, scorza di limone ed un trito di pepe nero.

Buon appetito CIbonauti!

 

VISITA LA NOSTRA GALLERY E SCOPRI GUSTOSE E STUZZICANTI PROPOSTE!