Articoli

CibArti, sia di cibo che di arti

Lungo il solco della tradizione di Domenico Cimarosa, il compositore aversano considerato uno degli ultimi grandi rappresentanti della Scuola musicale napoletana, la locanda Dodici vuole rilanciare le eccellenti tradizioni anche musicali di Aversa.

Nella serata-evento dal titolo “CibArti”, in programma giovedì 16 maggio, la guest star sarà il maestro Edoardo Amirante, violinista di pregio che si insinua nella scuola illustre di Niccolò Paganini e si esibirà con il suo gruppo in una one shot suddivisa in due momenti di alta intensità ed interamente dedicati ai partecipanti della serata “Sia di cibo che di arti”, organizzata per il mese di maggio e rigorosamente a numero chiuso. Musica, ma anche scrittura, con la presentazione del libro “Diritto alla pizza”, scritto dal noto avvocato Angelo Pisani per descrivere il fenomeno alimentare dei napoletani.

Per l’occasione ci sarà un apprezzato giudice aversano, Nicola Graziano, ad introdurre il testo di Pisani, e la Locanda 12 sfornerà la “pizza normanna”, battezzata ad hoc per la circostanza. Inoltre, per tutta la durata del mese di maggio, saranno in mostra nei locali di “12” alcune opere del pittore aversano Saverio Ferrandino.

Non poteva mancare nell’evento “CibArti”, l’eccellenza gastronomica territoriale che avrà come protagonista il pesce (bottarga di muggine, tonno rosso, pesce bandiera), oltre alla rinomata e proverbiale polacca aversana di Mungiguerra e l’asprinio di Aversa della azienda vinicola Borboni. Dodici mesi, dodici eventi scanditi dall’amore per il buon gusto della Locanda 12.

Evento patrocinato da Confesercenti a numero chiuso, riserva il tuo tavolo 3342606558-3357772999

Dodici – Locanda del Gusto
Via Cupa Scoppa, 34 Aversa CE

IL MENU’

Antipasto

Stecco di pesce bandiera ripieno di provola affumicata DOP e insalatina di misticanza

Primo

Tortello ripieno di asparagi su spuma di mozzarella di bufala DOP e bottarga di muggine

Secondo

Lingotto di tonno rosso scottato con mozzarella di bufala su panzanella di pomodoro

Dolce

Polacca aversana di Mungiguerra


Ufficio stampa GLR
Via F. Maria Briganti, 404 NAPOLI
Mail: [email protected]l.com
Instagram: @glrcommunication

Un evento gastronomico griffato dallo chef stellato Giuseppe Molaro per rilanciare, grazie alle eccellenze campane, un territorio spesso martoriato dai media.

Ad Aversa, in quella che viene impropriamente definitiva la “Terra dei fuochi, giovedì 21 marzo saranno di scena alla “Locanda 12” nell’ordine: il Latte Nobile ed il fiordilatte di Agerola, i pomodori autoctoni di Corbara, la fresella e la pasta di Gragnano, la mozzarella di bufala di San Cipriano ed il vino Asprinio.

“Un messaggio di positività ed una risposta di qualità ai giudizi negativi che questa fertile terra sta ricevendo ormai da troppi anni”, è stato il commento di Maurizio Pollini, presidente di Confesercenti Caserta che ha dato il patrocinio ad un evento organizzato da “12 locanda del gusto” ad Aversa e già sold out.

Giovedì 21 marzo, dalle ore 20 presso la “Locanda del gusto 12” in via Via Cupa Scoppa 34 ad Aversa, si terrà l’atteso evento della nuova stagione “La primavera e mangio”.

Una serata gastronomica dall’alto significato morale e culturale per sostenere i tanti prodotti doc della Campania, anche con il patrocinio di Confesercenti Caserta, attraverso il presidente (nonchè vicepresidente di Camera Commercio Caserta) Maurizio Pollini.

“Abbiamo voluto patrocinare tutto l’evento “12 di 12” per mettere in risalto le eccellenze del territorio. Quando siamo stati coinvolti – ha spiegato Pollini – l’ho fatto per la fiducia che nutro negli autori e sono felice che questo progetto della Locanda 12 sia utile per far assaggiare i prodotti di una terra spesso ed ingiustamente martoriata. E’ un grande messaggio di positività, oltre ad un volano per lo sviluppo del turismo ed una crescita dell’occupazione. L’alimentazione è cultura e su ognuno di questi prodotti c’è una vita da raccontare”.

Il mese di marzo, infatti, sarà caratterizzato nella serata di giovedì 21 dal Latte Nobile di Agerola, prodotto esclusivamente da mucche si nutrono di con erba e senza mangimi (i nutrizionisti del Policlinico lo somministrano ai bambini ammalati di tumore), anche per realizzare il fiordilatte prodotto da Michele Pizza, presidente della Compagnia Qualità.

Un posto di rilievo avrà alla Locanda 12 il pomodoro corbarino dei “Sapori di Corbara”, un pomodoro autoctono che cresce solo in questa zona dei Monti Lattari, contenente un grado di acidità così basso che la Sbarro University di Filadelfia lo ha riconosciuto come utile a prevenire una delle tre linee di cancro gastrico. Immancabile la mozzarella di bufala della fattoria Rosano di San Cipriano di Aversa, la pasta e le freselle di Molino di Gragnano, oltre al vino asprinio di cantine Borbone della famiglia Numeroso.

La cena-evento, diffusa da Safari Studio Creativo, sarà griffata a quattro mani dallo chef-resident Vincenzo Sagliano (coadiuvato da Iván Piccolo), con il tocco di qualità dello chef stellato Peppe Molaro, da poco rientrato in Italia dopo un lungo periodo trascorso a Tokyo.

CLICCA QUI E SCOPRI IL MENU’

Evento a numero chiuso, riserva il tuo tavolo chiamando il numero della Locanda: 081.8112948

Ufficio stampa GLR
Via F. Maria Briganti, 404 NAPOLI
Mail: [email protected]
Instagram: @glrcommunication