Ingredienti per 4 persone

12 Fiori di zucca300g Ricotta
50g Parmigiano Sale q.b.
Pepe q.b.Olio Evo q.b.
per la pastella
300g Farina 00170ml acqua gas
Difficoltà: bassa
Preparazione e cottura: 20 min
Costo: basso

Procedimento

Lavare delicatamente i fiori di zucca sotto acqua fredda corrente. Privarli del gambo ( facendo attenzione a non fare staccare il calice, la parte finale del fiore, che servirà per evitare di fare fuoriuscire il ripieno).

In un secondo momento rimuovere delicatamente, con un coltello, le piccole spine presenti. Successivamente eliminare il pistillo centrale, prestando attenzione a non fare cadere sul fiore la polverina gialla e, in caso, toglierla.

In una ciotola versare la farina, salare e pepare a piacere. Aggiungere l’acqua frizzante poco per volta e mescolare fino al raggiungimento di un composto omogeneo privo di grumi. E’ molto importante utilizzare acqua gasata fredda di frigorifero.

In un recipiente versare la ricotta, il parmigiano ed un pizzico di sale e pepe. Amalgamare per qualche secondo. Con l’aiuto di un cucchiaino depositare una piccola parte di ripieno in ogni fiore e richiuderli girandoli su se stessi.

Passare, rapidamente, i fiori di zucca ripieni nella pastella, facendo attenzione a non far fuoriuscire la crema di ricotta. Friggerli in una padella dal bordo alto e con abbondante olio extra vergine d’oliva, un paio di minuti per lato o finché saranno ben dorati.

Scolarli e farli riposare per qualche secondo su un piatto foderato con carta assorbente o carta fritti, per eliminare l’olio in eccesso. Servire ancora caldi.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 4 persone

12 Gamberi rossi12 Alici
4 Triglie 350g Calamari
4 Filetti di Merluzzo Farina 00 q.b.
Sale q.b. Olio di arachidi q.b.
Difficoltà: facile
Preparazione e cottura: 40 min
Costo: alto

Procedimento

Pulire il pesce, sciacquarlo sotto abbondante acqua fredda corrente e lasciarlo asciugare per qualche minuto.

In un recipiente capiente versare abbondante farina di tipo 00.

Infarinare il pesce. Riporre il pesce in un colino e, scuotendolo, eliminare la farina in eccesso.

Riversare in una pentola con bordi abbastanza alti l’Olio e portare ad alta temperatura. Immergere il pesce nell’olio e far friggere per alcuni minuti, finché la superficie non sarà dorata in modo omogeneo.

Prima di servire, fare riposare la frittura su un piatto coperto da carta assorbente. Salare a piacere e servire la pietanza ancora calda.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata

Ingredienti per 4 persone

1Kg Farina “0”1L Salsa di pomodoro
700ml Acqua naturale 700g Fiordilatte
3g Lievito di birra Basilico fresco q.b
25g SaleParmigiano grattugiato q.b
3 Cucchiai olio Evo1L Olio di semi di girasole
Difficoltà: media
Preparazione e cottura: 48 min per impasto e 1 h per frittura
Costo: medio

Procedimento

Setacciare la farina, versare in un recipiente capiente l’acqua naturale e sciogliere all’interno il lievito. Aggiungere la farina setacciata un po’ alla volta girando con una sola mano in senso orario. Aggiunta gran parte della farina, versare il sale disciolto in un bicchiere di acqua. Amalgamato quest’ultimo, aggiungere l’olio evo e continuare ad impastare fino a completo assorbimento.

Adagiare l’impasto su una spianatoia e impastare per circa 20/25 minuti. Aggiungere altra farina all’occorrenza e prestare attenzione all’impasto che deve rimanere morbido e idratato ma non attaccarsi alle mani. Dopo la lavorazione fare un panetto e con un coltello disegnare sopra una croce. Coprire con il recipiente dell’impasto o un canovaccio e far riposare per un’ora.

Effettuare quindi all’impasto le pieghe per tre volte, a distanza di 15 minuti una dall’altra. Operazione che consiste nell’effettuare delle pieghe da ambo i lati dall’esterno verso il centro del panetto. Ultimato questo processo, posizionare il panetto nel recipiente, sigillare con pellicola e riporre in frigo, nello scompartimento superiore a quello apposito per le verdure per 48 ore.

Riposizionare l’ impasto su una spianatoia e tagliare in piccoli panetti da 80/100 grammi ciascuno. Coprire con dei canovacci umidi e lasciare riposare per circa 3 ore. Tagliare la mozzarella a cubetti e spremerla per eliminare l’acqua in eccesso. Scaldare in un pentolino il pomodoro insieme ad un filo d’olio evo e un dente d’aglio.

In una padella capiente scaldare un litro d’olio di semi di girasole e iniziare a stendere i panetti partendo dal centro e andando verso l’esterno. Immergere nell’olio bollente e versare l’olio sulla parte scoperta della pizza. Prelevare la pizza una volta dorata e asciugare con carta da frittura. Aggiungere un mestolo di salsa di pomodoro, qualche cubetto di mozzarella, una spolverata di parmigiano, una foglia di basilico e un filo d’olio evo.

Buon appetito Cibonauti!
Scopri altre ricette nella pagina dedicata